Terremoto. Verdi: basta lacrime di coccodrillo
25 Agosto 2017
Dalla Torre Nera a Blade Runner, è fantascienza al cinema
26 Agosto 2017
Mostra tutto

Cultura: un inedito di Eduardo de Filippo?

 

Nella Libreria del cinema e del teatro è spuntato il copione

di un atto unico che non si trova in nessuna bibliografia

 

“Se fosse davvero un inedito di Eduardo la cultura napoletana e mondiale avrebbero avuto un bellissimo regalo di fine estate”.

Lo ha detto il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, componente della Commissione cultura, dando notizia del ritrovamento del copione di “Dduie paciune”, un atto unico di Eduardo de Filippo, ritrovato dall’attore Giulio Adinolfi nel corso dei lavori di catalogazione dell’archivio personale di Enzo Cannavale che, da qualche mese, è conservato nella Libreria del cinema e del teatro che i figli, Alessandro, Andrea e Gabriella, insieme alla mamma, Barbara, hanno voluto dedicare allo stesso Cannavale in via del Parco Margherita.

“Alessandro Cannavale, figlio di Enzo, ha pubblicato, sul suo profilo fb, la foto della prima pagina del copione, chiedendo aiuto per capire se sia davvero un inedito” ha aggiunto Borrelli sottolineando che “immediatamente s’è avviato un tam tam tra artisti e critici teatrali, ma, al momento, nessuno ricorda l’esistenza di questo copione”.

“I fratelli Cannavale e Adinolfi sono in contatto con tutte le fondazioni, le associazioni e le Istituzioni culturali e teatrali e, al momento, non ci sono prove dell’esistenza di questo atto unico” ha aggiunto Borrelli per il quale “potremmo davvero essere di fronte al ritrovamento di un atto unico dell’indimenticato Eduardo de Filippo, il che rappresenterebbe un evento storico di portata mondiale”.

Cristina Guerra

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *