Domani a Taranto si parlerà dell’esperto contabile
9 Gennaio 2019
“Le vie del ponte” il tour la Città del cinema
11 Gennaio 2019
Mostra tutto

Rassegna “OnStage!festival” l’America è di scena

Il programma di OnStage!festival, prima edizione della rassegna dedicata alla cultura americana in programma a Roma dal 21 al 27 gennaio, è stato costruito per dare esempi eterogenei di ciò che viene prodotto dal teatro indipendente americano, sia in termini di spettacoli che in riferimento a progetti per lo sviluppo della nuova drammaturgia. Ed è così che, nell’ambito del festival, è stata creata una sezione dedicata alle LETTURE, che mira a far conoscere progetti nati per sostenere e spiegare la specifica scrittura teatrale, presentando in forma di reading (in traduzione) alcuni dei testi, ancora inediti in Italia, che grazie ad essi si stanno diffondendo.

Si inizia giovedi 24 gennaio alle 17:00 presso l’Off Off Theatre con When January Feels Like Summer di Cori Thomas, presentato in forma di lettura con la regia di Marco Cavalcoli. L’opera è stata selezionata dall’American Playwrights Project, progetto nato come ponte fra Italia e Usa, con dichiarata vocazione internazionale, mirato alla diffusione della drammaturgia contemporanea statunitense a cura di Valeria Orani e Frank Hentschker, prodotto da 369gradi in collaborazione con Umanism NYC, Martin E. Segal Theatre Center – Graduate Center CUNY e The American University of Rome. 

APP è l’evoluzione del progetto speculare Italian Playwrights Project (IPP, 2015/16) ed ha come scopo la traduzione e diffusione a mezzo stampa di testi selezionati da una apposita commissione. Per la prima edizione 2017/2019 dell’American Playwrights Project sono stati selezionati tre testi, attualmente in fase di pubblicazione nella traduzione italiana: oltre a When January Feels Like Summer, ci sono The Great God Pan di Amy Herzog e Miss 744890 di Mariana Carreño King. 

When January Feels Like Summer presenta un interessante melting pot culturale nel caldo anomalo di un inverno a Central Harlem. Il racconto segue il percorso di collisione tra cinque vite, mentre i personaggi imparano non tanto a fronteggiare i propri ostacoli; piuttosto, scoprono il modo per trascenderli. 

Roberta Russo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *