Alitalia, cassintegrati occupano gli uffici: senza stipendio da tre mesi
12 Febbraio 2009
A Udine l’ultimo saluto a Eluana
12 Febbraio 2009
Mostra tutto

Il Teatro dell’Osso celebra il Centenario del Futurismo in Irpinia.

Il Teatro dell’Osso celebra in Irpinia il centenario del Futurismo con una serie di iniziative originali: uno Spettacolo teatrale per le scuole, un Premio nazionale di scrittura, una Cena futurista.

Il Teatro dell’Osso celebra in Irpinia il centenario del Futurismo con una serie di iniziative originali: uno Spettacolo teatrale per le scuole, un Premio nazionale di scrittura, una Cena futurista.

 

 Tra pochi giorni, il 20 febbraio 2009, ricorrerà il Centenario della nascita del Futurismo, avvenuta a Parigi il 20 febbraio 1909 con la pubblicazione del Manifesto di Marinetti. Nelle grandi città italiane ed europee, da Roma a Mosca, l’evento sarà ricordato con mostre, convegni, spettacoli.

 

Il Teatro dell’Osso ha scelto di unirsi alle celebrazioni a modo suo, proponendo in tutta l’Irpinia una serie di iniziative originali e intriganti.

 

Si parte con uno spettacolo teatrale per le scuole superiori interamente dedicato al Futurismo, “Zang Tumb Tumb, in scena al Multisala Cinema Nuovo di Lioni per tutto il mese di marzo, di mattina.

 

Scritto e diretto da Mirko Di Martino, lo spettacolo ripercorre teorie e invenzioni futuriste, portando in scena i manifesti, le poesie, le declamazioni, i rumori, le musiche, i balletti futuristi. Marinetti e gli altri, infatti, non si proposero solo di rinnovare l’arte e la letteratura, ma la vita intera, compresi gli abiti, la cucina, la politica, l’architettura, fino al cappello e alla cravatta.

 

“Zang Tumb Tumb” offrirà agli spettatori un’immersione divertente e originale nel mondo futurista, così veloce, così affascinante, sempre alla ricerca del nuovo ad ogni costo. In scena ci saranno Melissa Di Genova, Maurizio Picariello, Elena Spiniello e Carmine Iannone.

 

Le iniziative del Teatro dell’Osso proseguiranno poi con il “Premio di Drammaturgia (Neo) Futurista”, promosso con il patrocinio del Comune di Lioni.

 

Il Premio è aperto ad opere di qualunque genere, purché di breve durata, in linea con i principi del “Manifesto del Teatro Sintetico” pubblicato da Marinetti nel 1915. I testi  ritenuti migliori verranno pubblicati in un libro che verrà distribuito nel corso della cerimonia di premiazione, prevista a Lioni nel mese di agosto 2009, durante la quale verranno messi in scena i testi vincitori, indicati da una giuria di attori, registi e scrittori.

 

Infine, nel mese di marzo, il Teatro dell’Osso proporrà una serie di “Cene futuriste”, ovvero delle cene a base di piatti futuristi, con abbinamenti insoliti e colorati, con pietanze dai nomi eccentrici come “Il Carneplastico”,  “Lo Svegliastomaco”, “Il Fruttincarne”. Nel corso della cena i partecipanti potranno ascoltare declamazioni di poesie e brani futuristi.

 

 

Claudia Lucianelli

Comments are closed.