Bocciatura Ue, governo e manovra
22 Novembre 2018
Cuchel, professionisti pronti a class action e protesta in piazza
24 Novembre 2018
Mostra tutto

Black Friday, origini e curiosità dal mondo

Il Black Friday è alle porte, e tutto il mondo si prepara a  quella che possiamo considerare come la giornata mondiale dello shopping. Pronti per file interminabili avanti ai negozi, ma per chi ha dimestichezza con il Pc,  può approfittare di sconti e offerte sulle più famose piattaforme di e-commerce e negozi online, come Amazon, E-bay e Zalando tenendo il click a portata di mano.

Per capire cosa è il Black Friday dobbiamo spostarci nel nuovo continente, più precisamente negli Stati Uniti. Infatti il “ venerdì nero” è un’usanza importata dagli Stati Uniti che si colloca tra il giorno del Ringraziamento e Natale. Ricorre ogni anno il venerdì successivo al giovedì durante il quale si celebra il “Thanksgiving Day”, il quarto giovedì di novembre, e dal 1932 apre ufficialmente la corsa ai regali natalizi. Per gli appassionati dell’ Hi-tech, invece, è stato istituito il cosiddetto “Cyber Monday”, che ricorre il lunedì successivo al “ venerdì nero”. Una curiosità che riguarda  le origini della terminologia, pare che,  il Black Friday sia dovuto all’espressione utilizzata dalla polizia americana per descrivere gli enormi ingorghi di traffico, che si creavano per le città in occasione delle vendite, il giorno dopo al Ringraziamento, ovvero il venerdì.

In America, durante questo giorno, si creano file chilometriche, con persone disposte a dormire in sacchi a pelo per l’apertura dei centri commerciali e approfittare degli sconti. Curioso è il caso di un Black Friday di qualche anno fa, che dopo l’apertura di un negozio della catena Wal-Mart, vicino a Los Angeles, una donna utilizzò dello spray al peperoncino per allontanare gli acquirenti della merce che desiderava anche lei, nel reparto dedicato all’elettronica,  nessuna delle persone fortunatamente riportò gravi danni. Scene del genere non si sono ancora viste e raccontate qui in Italia, anche perché, secondo le stime riportate dal colosso di Seattle, Amazon, in Italia nel giorno del Black Friday, si contano fino a 7 acquisti al secondo e la comodità di acquistare a portata di click con spedizione direttamente a casa, di certo non incoraggia le persone a dormire, in fila, per strada.

E poi c’è chi,  come in Argentina e Cile,  aderisce al Black Friday con sconti e promozioni, ma sceglie di devolvere l’intero ricavato delle vendite ad associazioni non profit che si occupano proprio di tematiche ambientali con l’iniziativa “100% for planet”.  

 

di Emanuele Lasco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *