giovedì, Febbraio 29, 2024
HomeAttualitàGolden Globe 2024, vince "Oppenheimer". Niente da fare per Garrone

Golden Globe 2024, vince “Oppenheimer”. Niente da fare per Garrone

Date:

Articoli correlati

Agriturist: agriturismi tagliati fuori da 76 mln fondi promozione

Stanziati dal Masaf, per una questione di codici Ateco....

Lollobrigida: ecco primo report Cabina regia tutela made in Italy

Controlli grano duro: su 21 campioni prelevati 20 conformi...

Cortei,M5s: “Fdi stava coi manifestanti no vax”. Bagarre in aula Senato

Rapani vs Patuanelli: Abbaia. Il dem Sensi difende il...

“Anatomia di una caduta” Miglior film non in inglese

Roma, 8 gen. (askanews) – Ai Golden Globe 2024 trionfano “Oppenheimer” (cinque statuette) nella categoria film e “Succession” (quattro statuette) nelle serie e programmi TV. Il film italiano “Io capitano” di Matteo Garrone è stato battuto da “Anatomia di una caduta”, che si è aggiudicato la statuetta per il Miglior film non in inglese.

Nella premiazione avvenuta a Beverly Hills, in California, “Oppenheimer” di Nolan ha vinto come Miglior film drammatico, Miglior regista, Miglior attore protagonista in un film drammatico (Cillian Murphy) e Miglior attore non protagonista (Robert Downey Jr.). “Barbie” di Greta Gerwig si è invece imposta nelle categorie Miglior blockbuster e Migliore canzone originale (“What Was I Made For?” di Billie Eilish e Finneas). Golden Globe per il miglior film d’animazione a “Il ragazzo e L’Airone” e Miglior film commedia o musicale a “Povere creature!” (che ha vinto anche la statuetta per migliore attrice in un film commedia o musicale: Emma Stone).

Per quanto riguarda le serie e dei programmi TV, come da pronostici “Succession” si è rivelato il lavoro più apprezzato della serata con quattro vittorie: Miglior serie drammatica, Miglior attore e attrice in una serie drammatica e Miglior attore non protagonista in una serie drammatica. Al secondo posto a pari merito con tre vittorie a testa “The Bear e Beef”, mentre la statuetta per il Miglior stand-up comico è andata a Ricky Gervais.

Ultimi pubblicati