domenica, Marzo 3, 2024
HomeAttualitàG7, audizione Emiliano alla Camera: ok a Commissario Straordinario

G7, audizione Emiliano alla Camera: ok a Commissario Straordinario

Date:

Articoli correlati

Meloni: ottimo rapporto con Mattarella, sinistra vuol creare crepa

“Lo usano per campagna contro premierato. Riconteggio Sardegna? Aspettiamo...

Mediolanum Padel Cup 2024, domani a Venezia si giocano le finali

In programma anche il Football Padel Show con le...

Riyadh Season P1, titolo a Lebron-Galan e Josemaria-Sanchez

Le due coppie numero 1 si aggiudicano il primo...

In programma a Borgo Egnazia (Fasano) dal 13 al 15 giugno 2024

Roma, 6 feb. (askanews) – Questa mattina, il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano ha preso parte all’audizione informale dell’VIII Commissione (Ambiente, Territorio e Lavori Pubblici) della Camera dei Deputati nell’ambito dell’esame del disposizioni urgenti per la realizzazione degli interventi infrastrutturali connessi con la presidenza italiana del G7.

Sottolineando la sostanziale condivisione della linea adottata dal governo per affrontare i preparativi del forum intergovernativo in programma a Borgo Egnazia (Fasano) dal 13 al 15 giugno 2024, il presidente Emiliano ha espresso parere favorevole alla nomina di un Commissario Straordinario, all’applicazione della procedura negoziata per consentire il rapido avvio dei lavori e all’autorizzazione della spesa di circa 18mln euro, di cui 10,5mln euro per interventi sulla rete stradale statale e 7,5mln euro per altri interventi infrastrutturali. Il dl prevede infatti importanti investimenti sulla rete stradale Anas, provinciale e comunale di cui beneficerebbero tutti i cittadini.

Come anticipato con lettera inviata il 12 gennaio 2024, il presidente Emiliano ha richiesto al presidente del Consiglio dei Ministri, Giorgia Meloni, e al ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Matteo Salvini, di voler rendere disponibile l’ulteriore copertura finanziaria di 10 milioni di euro per la realizzazione di interventi di adeguamento dei livelli di sicurezza negli aeroporti di Bari, Brindisi e Grottaglie.

Tali interventi rimarrebbero nell’ambito della dotazione infrastrutturale degli aeroporti, in coerenza con il principio della salvaguardia degli investimenti pubblici e della valorizzazione del patrimonio dello Stato, demanio aeronautico, ai sensi dell’art. 703 del Codice della Navigazione.

La Regione Puglia, attraverso la società controllata Aeroporti di Puglia s.p.A., assicura un ulteriore significativo cofinanziamento pari a euro 1,54mln, ed è a disposizione del Commissario straordinario per la più efficace e tempestiva attuazione di questi interventi.

Ultimi pubblicati