Calcio, i commercialisti napoletani conquistano la Coppa Italia
14 giugno 2018
“La giustizia tributaria non va demolita ma adeguata ai nuovi standard”
16 giugno 2018
Mostra tutto

Mondiali 2018 in Russia con Putin che battezza la Coppa parlando in tribuna

Il presidente russo Vladimir Putin ha accolto gli appassionati di calcio di tutto il mondo nel paese per l’inizio della Coppa del mondo, durante la cerimonia di apertura con musica e danza nello stadio Luzhniki di Mosca. La pop star britannica Robbie Williams e la soprano russa Aida Garifullina si sono uniti in un duetto in una cerimonia che è durata 15 minuti andata in scena prima della partita di apertura tra la Russia e l’Arabia Saudita, vinta dai russi per 5-0, cantando il successo ‘Angels’ con Putin e altri dirigenti sugli spalti.

Il discorso di Putin, accolto da un boato dello stadio Luzniki di Mosca è stato solenne, ecumenico e conciliante: ‘Voglio congratularmi con la grande e multietnica famiglia del pallone che è arrivata da qui da ogni parte del mondo, e darvi il benvenuto in Russia, un Paese aperto, ospitale e amichevole. Il pallone, del resto, va oltre la politica. 

Putin ha salutato i tifosi in russo: ‘Ovunque viviamo, quali sono le nostre tradizioni, il calcio ci ha uniti. Auguro a tutte le squadre successo e ai tifosi un’esperienza indimenticabile’.

Il copione dei Mondiali dell’orgoglio russo è stato rispettato: il presidente che parla in tribuna e dà la sua benedizione alla manifestazione e la nazionale che vince sul campo, a dispetto dello scetticismo dei suoi stessi tifosi che con questa squadra non hanno mai avuto un gran rapporto.

Ci sono stati anche applausi per il presidente della Fifa, Gianni Infantino, che ha dichiarato che il calcio conquisterà la Russi: ‘Grazie signor Putin, grazie Mosca, Spassiba Rossiya’, ha detto Infantino, che affronta da presidente Fifa il suo primo Mondiale. Putin e Infantino hanno visto il trofeo originale della Coppa del Mondo 2018 portato in campo dall’ex portiere della Spagna Iker Casillas e dalla supermodella russa Natalia Vodianova all’inizio dello spettacolo. E c’è stato un primo simbolico calcio del ‘Telstar 18 ball’, il pallone che ha trascorso un po’ di tempo nello spazio, presso la Stazione Spaziale Internazionale, da parte del ‘Fenomeno’ Ronaldo e dalla mascotte della Coppa del Mondo Zabivaka.

Antonella Di Pietro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *