Mafia: maxi blitz a Palermo, 63 ordini custodia cautelare
13 Dicembre 2010
Berlusconi e Bossi a colloquio (Ansa)
Berlusconi in Senato: “Un patto con i moderati”
13 Dicembre 2010
Mostra tutto

Mercantile in avaria: completato aggancio

La nave Jolly Amaranto in una foto d'archivio(Ansa)

”Ore 8.36, completate operazioni”: tira un sospiro di sollievo Federico Gatto, il comandante della Jolly Amaranto, la nave mercantile della Ignazio Messina di Genova, rimasta in balia delle onde a largo delle coste egiziane da sabato mattina, con 21 persone di equipaggio ed un cane, dopo un’avaria ai motori, mentre sulla zona imperversava una eccezionale ondata di maltempo.

 Le delicate operazioni di aggancio, spiegano dalla centrale operativa della compagnia, si sono completate in un’ora e mezzo circa, con 4 persone della Jolly Amaranto sul ponte di prua che hanno fissato il cavo d’acciaio del rimorchiatore Simoon alla bitta. Si avvia cosi’ ad una conclusione positiva l’odissea dei 21 marinai e del cane Athos.

”Finalmente riprendiamo fiato”: aveva detto il comandante Gatto alla centrale operativa della Ignazio Messina, quando stamani alle 7 ha visto arrivare il rimorchiatore sotto bordo. Massima l’attenzione dedicata alle delicate operazioni di aggancio, non senza rischi, ma conclusesi nel migliore dei modi. Intanto le condizioni meteo marine sono nettamente migliorate. Il vento e’ sceso a 15/20 nodi, le onde che sabato erano muri d’acqua fino a 13 metri, oggi sono di un metro circa, ed il rollio e’ contenuto e gestibile. Per questo motivo sono stati ricalcolati i tempi di percorrenza per raggiungere il porto di Alessandria, facendo scendere da 18 a 10 le ore di traino della Jolly Amaranto. L’arrivo davanti allo scalo marittimo, che placatasi l’ondata di maltempo e’ stato riaperto, e’ previsto in serata.

La posizione della nave al momento dell’aggancio era a circa 90 chilometri da Alessandria d’Egitto e a 45 dalla costa. Il punto piu’ vicino e’ El Alamein.

Comments are closed.