Terrore a Mumbai, tra i 100 morti anche un italiano
27 Novembre 2008
Mumbai, il giallo del bracciale
27 Novembre 2008
Mostra tutto

Kabul, autoboma vicino all’ambasciata americana: morti e feriti

Almeno quattro persone, con molta probabilità civili afgani, sono stati uccisi giovedì mattina a Kabul nell’attentato suicida con autobomba che ha preso di mira un convoglio di truppe straniere in prossimità dell’ambasciata degli Stati Uniti, secondo quanto appreso da fonti ufficiali afgane. Il corpo di quello che apparentemente era il kamikaze giace vicino a un’auto distrutta, probabilmente l’autobomba.

Almeno quattro persone, con molta probabilità civili afgani, sono stati uccisi giovedì mattina a Kabul nell’attentato suicida con autobomba che ha preso di mira un convoglio di truppe straniere in prossimità dell’ambasciata degli Stati Uniti, secondo quanto appreso da fonti ufficiali afgane. Il corpo di quello che apparentemente era il kamikaze giace vicino a un’auto distrutta, probabilmente l’autobomba.

 

A 60 METRI DALLA SEDE DIPLOMATICA – L’attentato è stato compiuto a circa 60 metri dall’ambasciata statunitense, protetta costantemente da un imponente dispositivo di sicurezza. L’obiettivo del kamikaze sembra essere stato un convoglio di forze straniere che combattono contro gli insorti talebani, ha riferito un responsabile del ministero dell’interno. «Finora, almeno quattro persone risultano uccise e almeno altre tre feriti in questo attentato suicida» ha dichiarato sul posto alla stampa un responsabile della polizia della capitale, il generale Alishah Paktiawal. Il cronista dell’Afp presente sul posto ha visto le ambulanze portare via almeno dieci feriti. 

Comments are closed.