Berlusconi : non cadrò per le trame di giudici e media
20 Giugno 2009
Mousavi: «Brogli pianificati da mesi, sono pronto a morire»
20 Giugno 2009
Mostra tutto

Iraq: strage per un camion-bomba

Sono almeno 46 i morti e 166 i feriti per un attentato compiuto a Taza, una cittadina abitata dalla minoranza turcomanna, nel nord-est iracheno. Secondo testimonianze della polizia locale, un camion carico di esplosivo era stato parcheggiato a circa 400 metri da una moschea nel quartiere vecchio di Taza.

Sono almeno 46 i morti e 166 i feriti per un attentato compiuto a Taza, una cittadina abitata dalla minoranza turcomanna, nel nord-est iracheno. Secondo testimonianze della polizia locale, un camion carico di esplosivo era stato parcheggiato a circa 400 metri da una moschea nel quartiere vecchio di Taza. La deflagrazione è stata tale che ha prodotto un cratere di 5-6 metri e distrutto anche una quindicina di abitazioni. Secondo altri testimoni il mezzo pesante era guidato da un kamikaze che ha fatto saltare in aria almeno una tonnellata di esplosivo quando i contadini stavano tornando a casa dai campi. Un consigliere provinciale di Taza, che si trovava sul luogo della straga, ha accusato Al Qaeda.

INGLESI SEQUESTRATI – Le autorità irachene hanno consegnato a quelle inglesi i corpi di due dei cinque britannici rapiti a Bagdad nel maggio 2007. Lo ha reso noto a Londra il ministro degli Esteri britannico David Miliband. I cinque, un insegnante di computer (Peter Moore) e le sue quattro guardie del corpo, furono prelevati da una milizia sciita da un edificio del ministero delle Finanze nella capitale dell’Iraq. Il rinvenimento dei resti è avvenuto venerdì a Bagdad.

Comments are closed.