Ricoverato giovane con influenza A: grave
30 Agosto 2009
Federer a caccia del 6
30 Agosto 2009
Mostra tutto

Gli USA in lutto: l’ultimo saluto a Ted Kennedy

Barack Obama e sua moglie Michelle. Poi gli ex presidenti George W. Bush e Bill Clinton con Hillary. E, ovviamente, tutta la famiglia Kenendy al completo.

Barack Obama e sua moglie Michelle. Poi gli ex presidenti George W. Bush e Bill Clinton con Hillary. E, ovviamente, tutta la famiglia Kenendy al completo. Sono 1.500 le persone invitate a dare l’ultimo saluto al senatore Ted Kennedy, morto martedì a 77 anni per un tumore al cervello. Funerali solenni alla basilica Our Lady of Perpetual Help di Boston. Il «leone» della politica americana sarà sepolto al cimitero di Arlington, a Washington, con i suoi fratelli John e Bob.

GLI INVITATI– A unirsi a Barack Obama e ai circa 1.500 invitati ci sono 58 membri del Senato americano, tra cui il repubblicano John McCain e il democratico John Kerry, rispettivamente sfidante sconfitto alle presidenziali americane nel 2008 e candidato democratico battuto da George W.Bush nel 2004. Spunta tra i banchi anche l’attore Jack Nicholson, serissimo nel suo abito nero. Poi molti personaggi della vita politica e pubblica americana. In tutto sono 15 i parenti stretti, tra cui la vedova Vicky e figlia Kara, per la quale il senatore veniva a pregare proprio in questa cattedrale perchè guarisse da un tumore. Tra i presenti anche l’ex vice-presidente Al Gore, il governatore della California Arnold Schwarzenegger, la cui moglie, Maria Shriver, è nipote del senatore americano Ted. Alla cerimonia prende parte anche il ministro irlandese Brian Cowen e la First Lady britannica Sarah Brown.

IL DISCORSODI OBAMA – Ted Kennedy «ha dato realtà al sogno» dei Padri Fondatori. Lo ha detto il presidente americano Barack Obama commemorando il senatore in chiesa a Boston. «Il lavoro della vita di Kennedy non è stato la difesa dei ricchi, dei potenti, o degli ammanicati, ma è stato di dar voce a quanti non venivano sentiti, di aggiungere un gradino alla scala delle opportunità, di dare realtà al sogno dei nostri fondatori» ha spiegato il presidente degli Stati Uniti.
Ted Kennedy è stato «il più grande legislatore dei nostri tempi» non solo «attenendosi ai principi, ma anche cercando compromessi e cause comuni» ha poi aggiunto Obama.

Comments are closed.