Non c’è pace nel Partito Democratico di Pimonte
13 Febbraio 2009
Usa, la camera approva il piano anti-crisi
14 Febbraio 2009
Mostra tutto

Gara, raid israeliano

Sono durate poco le speranze seguite al pre-annuncio di una tregua di 18 mesi a Gaza da parte di Hamas. Venerdì c'è stato un raid aereo israeliano a Khan Yunis. Un missile ha centrato una motocicletta: il palestinese che era alla guida è morto e tre passanti sono rimasti feriti dalle schegge. La vittima, secondo fonti sanitarie, è un militante di Hamas. Poche ore prima due razzi Qassam sparati dalla Striscia erano esplosi in territorio israeliano, a Sderot nel Neghev occidentale, senza provocare vittime né danni.

Sono durate poco le speranze seguite al pre-annuncio di una tregua di 18 mesi a Gaza da parte di Hamas. Venerdì c’è stato un raid aereo israeliano a Khan Yunis. Un missile ha centrato una motocicletta: il palestinese che era alla guida è morto e tre passanti sono rimasti feriti dalle schegge. La vittima, secondo fonti sanitarie, è un militante di Hamas. Poche ore prima due razzi Qassam sparati dalla Striscia erano esplosi in territorio israeliano, a Sderot nel Neghev occidentale, senza provocare vittime né danni.

CENTRATI SEI TUNNEL – Le operazioni militari sono proseguite anche nel pomeriggio. Secondo quanto riferisce un portavoce dell’esercito israeliano, ei tunnel adibiti al contrabbando di armi sono stati colpiti dall’aviazione israeliana lungo la linea di confine fra Gaza e l’Egitto, nella zona di Rafah. Non si ha per ora notizia di vittime. In precedenza l’aviazione israeliana aveva colpito ad Abasan (a sud di Gaza) due miliziani palestinesi che, secondo il portavoce, erano affiliati a un gruppo locale legato alla «Jihad mondiale» (espressione usata in Israele per indicare la rete del terrorismo internazionale). In quell’attacco si sono avuti un morto e tre feriti.

 

 

Comments are closed.