Squilibrato uccide agente, l’assassino ricorda
25 Settembre 2008
Dia, Cosa nostra in crisi
29 Settembre 2008
Mostra tutto

Cina, continua lo scandalo del latte contaminato

Dilaga ancora lo scandalo del latte contaminato dalla melamina e dalle province cinesi aumentano le notizie di bambini intossicati, circa 10mila in piu' rispetto al bilancio ufficiale delle 53mila piccole vittime, tra cui anche 4 decessi.

Dilaga ancora lo scandalo del latte contaminato dalla melamina e dalle province cinesi aumentano le notizie di bambini intossicati, circa 10mila in piu’ rispetto al bilancio ufficiale delle 53mila piccole vittime, tra cui anche 4 decessi.

Mentre la Commissione Europea ha messo al bando i prodotti alimentari ”made in China” destinati alla prima infanzia, il Governo di Hong Kong ha trovato tracce della sostanza tossica anche in un noto marchio di cereali per bimbi, la Heinz. Shock anche in Giappone dove i governatori locali hanno chiesto alle autorita’ centrali di bloccare l’import di tutti i prodotti lattiero-caseari provenienti dalla Cina dopo che la prefettura di Osaka ha riscontrato tracce di melamina in quattro prodotti precedentemente ritirati della Muradai Food Co. Bruxelles ha risposto all’emergenza predisponendo controlli a tappetto sui prodotti che contengono piu’ del 15% di latte in polvere e test ”a sorpresa” su tutti i prodotti alimentari ”made in China” gia’ sul mercato, decisione che va a completare il divieto gia’ vigente di importazione del latte per una percentuale superiore al 50%. Il Governo italiano, attraverso le parole del Sottosegretario alla Salute, Francesca Martini, ha annunciato una politica di ”tolleranza zero” ribadendo il ”blocco dei prodotti in fase di importazione presso le dogane fino all’accertamento dei risultati delle analisi”. Dal latte alle caramelle. L’azienda cinese White Rabbit, il piu’ famoso marchio di dolciumi cinese, ha annunciato oggi di aver proceduto con la sospensione della vendita all’interno dei confini del paese. Di questa mattina infatti la scoperta, a Singapore, di tracce di melamina nei prodotti dolciari. A Hong Kong oltre al prodotto della Heinz, DHA+AA Vegetable Formula Cereal, figura anche un altro alimento adulterato: il cracker Silang House of Steamed Potato Wasabi. Questi ultimi esami sono arrivati dopo il quinto caso di calcoli renali riscontrato a Hong Kong a causa del latte alla melamina. Anche a Taiwan tre bambini e una donna hanno sviluppato calcoli renali dopo aver bevuto il latte ”killer”. Il ministero della Sanita’ cinese da domenica scorsa non ha piu’ aggiornato il bilancio ufficiale delle persone intossicate a causa del latte edulcorato con la melamina, sostanza chimica usata nella produzione di colla, plastica e fertilizzanti, che viene inserita nei prodotti alimentari per innalzarne il contenuto proteico: risultano ad oggi 12.892 bambini ricoverati, 104 gravi e altri 40mila con segni di intossicazione. Anche se fonti dei governi locali parlano di almeno altri 9.959 casi diagnosticati nell’ultima settimana di questo mese.  

Federica Daniele

Comments are closed.