Cassa ragionieri, sussidi straordinari agli iscritti colpiti dal terremoto di Casamicciola
23 Agosto 2017
Terremoto. Verdi: basta lacrime di coccodrillo
25 Agosto 2017
Mostra tutto

Attacco terroristico a Buckingham Palace

Arrestato uomo armato di spada, che al momento di colpire ha gridato “Allah Akbar”

È rimasta per ore isolata la zona intorno a Buckingham Palace dove un uomo armato di una spada lunga un metro è stato arrestato. Nell’operazione di cattura tre agenti rimasti feriti sono poi stati trasportati in ospedale.

Nessun dettaglio è stato fornito in merito all’identità dell’arrestato, salvo che ha 26 anni ed è originario della cittadina di Luton, che poco dista da Londra. L’uomo è in stato di fermo con l’accusa di aggressione alle forze dell’ordine e lesioni personali. Scotland Yard in un tweet scrive che l’aggressore era stato fermato su una rotaia del Mall, ovvero il grande viale che da Trafalgar Square arriva alla piazza antistante la residenza della regina, che in questo periodo dell’anno risiede in Scozia. I poliziotti avevano notato una grossa lama sul sedile anteriore della sua automobile, e quando hanno cercato di farlo scendere dalla vettura, questi ha reagito ferendoli e gridando “Allah Akbar”. Per questo gli agenti indagano per terrorismo, cercando di capire se si sia trattato di un episodio a se stante compiuto da un “lupo solitario”, o se l’uomo abbia legami con cellule terroristiche.

Dall’inizio dell’anno 4 attentati e 36 morti sono stati registrati in Gran Bretagna, dove l’allerta terrorismo è altissima. L’ultimo episodio si è verificato il 19 giugno a Finsbury Park a Londra, dove un camion lanciato ad alta velocità ha travolto i fedeli che uscivano dalla moschea, mietendo un morto e numerosi feriti. Due settimane prima, sempre a Londra, in due attacchi sono morte 6 persone e decine sono rimaste ferite, ma a maggio c’è stata l’azione terroristica più grave, infatti a Manchester, durante il concerto di Ariana Grande sono decedute 22 persone e 50 sono rimaste ferite. Il primo attacco si era verificato a marzo a Westminster Bridge dove 5 persone hanno perso la vita.

Continuano le indagini degli inquirenti.

Assunta Mango

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *