Mussolini “guarda” al Carroccio per le prossime elezioni
11 luglio 2018
Progetto Eurasia, l’apertura di un hub in Cina
14 luglio 2018
Mostra tutto

I pizzaioli festeggiano il “Guinness Word Record” con il sindaco Luigi de Magistris

 

Nuovamente insieme tutti i 40 vincitori che hanno “sfornato” 10.170 pizze

 

Special guest, in occasione dei festeggiamenti per la vittoria al Guinness Word Record della pizza, è il sindaco Luigi de Magistris. 40 maestri pizzaioli campani, hanno battuto il record precedente, “sfornando” 10.170 pizze in 16 ore di lavoro, aggiudicandosi così il nuovo primato a Lugano in Svizzera.

Hanno partecipato alla sfida: Pizzeria Porzio, Pizzeria da Gennaro, Pizzeria da Tonino, Pizzeria ‘o sole mio, Pizzeria ‘o sarracino, il gruppo la piccola Napoli di Paco Linus e la pizzeria Verace di Paradiso, Pizzeria ‘o Curniciello e proprio quest’ultima, che vanta un’antica tradizione di famiglia, ha organizzato i nuovi festeggiamenti, ieri 9 luglio 2018, invitando e riunendo i vincitori nella sua sede a Calata Ponte di Casanova, a Napoli, così da gioire tutti insieme per l’importante traguardo raggiunto.

Uno dei titolari Enzo Fiore, aveva lanciato una piccola sfida tra gli amici maestri, ossia, avere quale ospite il sindaco di Napoli; ed alle 21.00, preciso come un orologio svizzero, ha fatto il suo ingresso alla pizzeria o’ Curniciello il sindaco De Magistris, che dopo fuggevoli saluti ai presenti, si è dedicato ai vincitori, complimentandosi e stringendo le mani vincitrici di un primato che secondo molti, non poteva non essere conquistato da un team napoletano.

De Magistris ha chiacchierato, fatto foto, ma soprattutto si è cimentato nella realizzazione di una margherita accanto all’altro titolare della pizzeria, Lino Fiore, in un contesto informale, come in una serata tra amici che festeggiano la squadra del cuore, perché di metterci il cuore si è trattato, per portare la vittoria a casa, patria della pizza, che è riconosciuta Patrimonio dell’Unesco, tenendo presente che una delle 7 pizzerie in gara appartiene al Centro Storico; a sua volta dichiarato Patrimonio dell’Umanità.

Come in ogni momento di gioia che ha accompagnato il trionfo dei vincitori, non poteva mancare la meravigliosa torta World Record del maestro pasticciere Mignone, e tra un brindisi ed una fetta di torta, abbiamo sentito i maestri pizzaioli accennare a nuove idee da realizzare e nuove sfide da proporre, pronti a mettersi in gioco nuovamente per altri Guinness World Record.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *