Superbonus 110%: Non si lascino vincere i delinquenti
28 Giugno 2022
Human, la docuserie che racconta gli esseri umani
4 Luglio 2022
Mostra tutto

Pizza Sophia a Grazzanise, dalla pizza al panuozzo, un viaggio di gusto con Mario Bisesto

Mario Bisesto, patron della pizzeria Pizza Sophia, che ha abituato i clienti al sublime assaggio delle sue pizze, conduce gli avventori alla scoperta di un altro suo piccolo gioiello: il panuozzo.

Comodamente seduti nel suo accogliente locale, ci si lascia guidare, letteralmente e di fatto, dalle papille gustative nella scelta degli ingredienti, tutti rigorosamente selezionati da Bisesto, con cui saranno farciti i  panuozzi.

Questa ennesima gemma del parterre culinario campano è frutto della creatività di un pizzaiolo di Gragnano che una sera di quarant’anni fa decise di inventarsi un “panino lungo” da servire a cena ai suoi bimbi.

Ricetta semplice come tutte le cose buone: farina di grano tenero, acqua, lievito e sale, un impasto lievitato due volte e poi cotto in forno.

A questa prima cottura ne segue un’altra per amalgamare il pane con gli ingredienti scelti per la farcitura e per dargli una maggiore croccantezza. Leggendo la sezione del menù dedicata ai panuozzi di Pizza Sophia, la scelta si fa davvero ardua…

Si va dallo Speziato, dove l’eccellente speck trova il giusto spazio tra i saporitissimi funghi porcini e patate al forno, per poi passare allo Sfizioso dove la porchetta è protagonista, il Sophia in cui il bacon affumicato e la provola di Agerola abbracciano un succulento hamburger.

Ma se si vuole osare con una forma diversa, la scelta può cadere sui panuozzi tondi. Tra una chiacchiera e l’altra, mentre si gusta una delle birre artigianali di eccezione, ecco giungere la cameriera che con sorriso sornione porge il fumante panuozzo.

A questo punto, non resta altro da fare che lasciarsi avvolgere per qualche istante dal profumo che sprigiona e deliziarsi con il primo morso che regalerà un’esplosione di sapore.

Ecco come una semplice serata può trasformarsi in un viaggio di gusto grazie ad un uomo come Mario che ha saputo fare del suo mestiere un’arte. E allora è il caso di testare personalmente la bontà del panuozzo di Mario; preparatevi ad una vera avventura culinaria, con sapori e profumi ineguagliabili. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *