Silvio Berlusconi
Berlusconi è stato riabilitato, cessati gli ‘effetti’ della legge Severino
14 maggio 2018
Catalano: “Con una piattaforma digitale i commercialisti danno un nuovo impulso alla sburocratizzazione”
14 maggio 2018
Mostra tutto

E’ in arrivo il governo “giallo-verde”

Ci siamo! Fra poche ore l’Italia avrà un governo a trazione M5S/Lega.

I ben informati, quelli che di politica se intendendo, quelli che la mattina fanno colazione con latte e sondaggi, ritengono che sia un piano ordito dell’ormai riabilitato ed eleggibile, Silvio Berlusconi. L’ex cavaliere é il burattinaio occulto del nuovo governo, il via libera a Salvini, nasconderebbe piani diabolici per agevolare il leader di Forza Italia.

L’analisi politica, merita però un‘attenzione ben maggiore della solita dietrologia cospirativa. Atteso che il chiaro gioco della politica vuole che ogni partito tiri l’acqua al proprio mulino, Silvio Berlusconi, ancora una volta si é dimostrato il vero politico di razza dello scenario italiano.

Se  Forza Italia avesse continuato a perseverare nella formazioni di un governo  di centro destra, richiamando il leader del carroccio agli accordi pre-elettorali, per questioni di mera matematica, il Presidente Mattarella avrebbe dovuto indire, per forza di cose, nuove elezione nel breve periodo.

Forza Italia, che ha bisogno di una campagna  elettorale lunga per aumentare il proprio consenso nell’elettorato, sarebbe uscita perdente anche in questa tornata elettorale riducendo il numero dei suoi parlamentari. Di contro Berlusconi tirandosi indietro ha tolto l’alibi ai suoi avversari dimostrando all’opzione pubblica di avere un forte senso di responsabilità.

Il finale del libro é però già scritto. Il nuovo governo giallo verde, non avrà vita lunga, troppi i punti di dissonanza tra i due partiti, che senza una maggioranza forte rischiano di bruciarsi e perdere consenso popolare.

Eugenio Coletti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *