domenica, Aprile 14, 2024
HomeAttualitàCarloni (Comagri): prioritario incentivare i giovani agricoltori

Carloni (Comagri): prioritario incentivare i giovani agricoltori

Date:

Articoli correlati

Israele sotto attacco, Khamenei: “Il regime malvagio sarà punito”

Attacco contro Israele denominato “Promessa onesta” Roma, 13 apr. (askanews)...

Fondi Sud,De Luca: Consiglio stato non ha dato ragione al Governo

Il governatore: ha sospeso i termini Napoli, 13 apr. (askanews)...

“Dolce Vita Orient Express”: vini con Vinitaly e menù con Heinz Beck

Il treno del lusso a Veronafiere. Primo viaggio in...

Illustrato testo di legge su imprenditoria giovanile

Roma, 28 mar. (askanews) – “È prioritario consentire ai giovani di fare impresa agricola sostenibile e innovativa”. Lo ha detto il presidente della Commissione Agricoltura della Camera dei Deputati, Mirco Carloni,illustrando il testo della legge Carloni n.36 del 15 Marzo 2024 recante “Disposizioni di Legge per la promozione e lo sviluppo dell’imprenditoria giovanile nel settore agricolo”, di cui il presidente della Comagri è primo firmatario.

Una riforma strutturale che stanzia 156 milioni di euro dal 2024 al 2029 e 27,76 milioni annui dal 2030. La conferenza di presentazione si è svolta presso la sede della Fondazione Enpaia, l’ente nazionale di previdenza per gli addetti e per gli impiegati in agricoltura.

“L’obiettivo della Legge è porre l’attenzione su un nuovo modello di sviluppo dell’agricoltura nazionale che tenga insieme tradizione, innovazione e giovani, in un ideale passaggio generazionale che conservi i saperi delle tradizioni locali ma che sia capace di proiettare l’agricoltura nel futuro”, ha spiegato Carloni.

“La legge – ha aggiunto – vuole fornire strumenti concreti che rendano l’agricoltura non solo un settore capace di attrarre i giovani, ma anche recuperare competitività ed efficienza nei mercati internazionali senza, tuttavia, dimenticare la tutela delle nostre materie prime, quei prodotti che ci hanno reso primi al mondo. Il ruolo dell’imprenditore va incentivato e incoraggiato”.

Ultimi pubblicati