sabato, Luglio 20, 2024
HomeAttualitàBracciante morto, Meloni in cdm:atto disumano,barbarie venga punita

Bracciante morto, Meloni in cdm:atto disumano,barbarie venga punita

Date:

Articoli correlati

Pozzuoli, Bradisismo: fatti concreti nell’esclusivo interesse della Città.

L’Amministrazione, di fronte alle legittime ansie e preoccupazioni dei...

Un documentario su Mimmo Lucano apre il Faito Doc Festival

Da 17 al 24 luglio con 50 opere proiettate...

La premier interviene in Cdm sul bracciante morto a Latina

Roma, 20 giu. (askanews) – “Sono atti disumani che non appartengono al popolo italiano, e mi auguro che questa barbarie venga duramente punita”. Lo ha detto aprendo la riunione del Consiglio dei ministri, secondo quanto si apprende, la presidente del Consiglio Giorgia Meloni espriemndo una dura condanna su quanto avvenuto a Satnam Singh, bracciante di origine indiana che lunedì pomeriggio è rimasto coinvolto in un terribile incidente sul lavoro in un’azienda agricola a Latina. L’uomo, rimasto gravemente ferito, è stato abbandonato in strada ed è successivamente deceduto all’ospedale San Camillo di Roma.

La premier ha espresso il suo cordoglio, e quello dell’intero Governo per la tragica scomparsa e la sua vicinanza alla moglie, alla famiglia e ai cari di Satnam Singh.

La premier, sempre secondo quanto si apprende, ha dato poi la parola alla ministra del Lavoro, Marina Calderone, che ha tenuto un’informativa in Cdm e ha illustrato le iniziative svolte in questi 20 mesi per combattere lo sfruttamento sul lavoro.

Il lavoratore di origine indiana era entrato in Italia con un contratto di lavoro di nove mesi.

Ultimi pubblicati