venerdì, Maggio 24, 2024
HomeAutoprodottiAutovelox: rilevanza del verbale in assenza del personale della Polstrada

Autovelox: rilevanza del verbale in assenza del personale della Polstrada

Date:

Articoli correlati

Maiorca, crolla terrazza di cocktail bar:almeno 4 morti e 27 feriti

Ma si teme che molti altri siano rimasti intrappolati...

M.O., direttore Cia tenta rilancio negoziati su cessate il fuoco a Gaza

Lo scrive il New York Times. Prossimi colloqui in...

Wwf, in Sicilia primo nido di tartaruga marina del 2024 in italia

23 maggio, Giornata mondiale delle Tartarughe Roma, 23 mag. (askanews)...

Una automobilista ha impugnato una ordinanza ingiunzione basato su una infrazione al Codice della Strada rilevata con il sistema fotografico effettuato da una apparecchiatura elettronica fissa (il cd. autovelox) senza che al momento del rilievo risultasse presente né il verbalizzante né un operatore della Polizia Stradale. Per tale motivo, in particolare, l’automobilista in questione riteneva che non potesse riconoscersi valore di prova assoluta.

Accogliendo l’opposizione, il Giudice di Pace di Cassino (sentenza n. 2430/2021) ha sostenuto che il verbale, predisposto secondo le modalità descritte, non aveva “fede privilegiata” rispetto alla presunta infrazione contestata, trattandosi di un accertamento eseguito attraverso attività ispettiva di verifica del rilievo strumentale e della relativa documentazione fotografica. Per tale motivo doveva ritenersi insufficiente per consentire al Giudice il suo libero apprezzamento.

Lo stesso Giudice di Pace, peraltro, ha sottolineato come in più occasioni la Suprema Corte di Cassazione, nel ribadire che i verbali redatti dai Pubblici Ufficiali fanno prova nei dei fatti che il verbalizzante attesta essere avvenuti in sua presenza, ha precisato che le ulteriori circostanze di fatto che il pubblico ufficiale, viceversa, ha appreso a seguito di ispezione di documenti, non attribuiscono al verbale alcun valore probatorio precostituito. Nel caso concreto, tra l’altro, l’Amministrazione, sulla quale incombe l’onere di provare la legittimità del provvedimento impugnato, non aveva neppure depositato rilievi fotografici dai quali fosse possibile evincere la targa dell’automezzo, risalire al modello, o altri elementi utili alla sua identificazione, capaci di essere considerati prova sufficiente della responsabilità della opponente.

Lucio Giacomardo

Immagine di jcomp su Freepik

Ultimi pubblicati