martedì, Aprile 16, 2024
HomePoliticaAUDIO | Un candidato in Sardegna: “Ai comizi devi andare con belle...

AUDIO | Un candidato in Sardegna: “Ai comizi devi andare con belle donne, così ti ascoltano”

Date:

Articoli correlati

CAGLIARI – Tour elettorale con belle ragazze per riempire le sale dei comizi e tenere sempre alta l’attenzione del pubblico. È la strategia di un candidato del centrodestra alle regionali sarde del 25 febbraio, descritta dallo stesso aspirante consigliere in un lungo messaggio audio che da giorni rimbalza nelle chat di mezza isola. “Sto facendo questa campagna elettorale in modo molto diverso dal solito- si sente nel messaggio- ho sei donne molto belle che mi sostengono durante i miei incontri con le persone. Mi stanno aiutando molto in questa campagna elettorale, lunga e difficoltosa. Sto usando questo canale”. Per essere più chiari: “Se ti presenti da solo nei comizi, sei un cane bastonato, invece con queste amiche molto belle… Due sono vestite in pantaloni di pelle e stivali, due in minigonna e due leopardate, con delle camicie belle aperte che fanno un bel vedere”. La gente, prosegue, “trova l’attrazione durante i miei discorsi, ho notato che con questo sistema ti seguono fino all’ultima virgola. Questi guardano le cosce, ho fatto un bell’incontro dove penso che qualcuno è tornato a casa e ha messo incinta la moglie”. Con questo sistema “sto ottenendo dei benefici, noto che mi seguono punto per punto. È un nuovo sistema che funziona, posso parlare fino alle sei e restano tutti lì ad ascoltare. Fanno gli applausi, anche se non ho capito se sono per me o per le donne… Poi queste ragazze, una per una, alla fine fanno l’inchino ai signori e distribuiscono il mio santino. Una forte attrazione”.

TODDE: “USA DONNE PER QUALCHE VOTO IN PIÙ, CHE SCHIFO”

Sulla vicenda interviene la candidata presidente del centrosinistra, Alessandra Todde: “Uno schifo, una vergogna assoluta le parole che abbiamo sentito di un candidato sardo del centrodestra al Consiglio regionale. Si dice soddisfatto di questa tecnica, orgoglioso di usare il corpo delle donne per racimolare qualche voto in più“. La mercificazione del corpo femminile “sfruttata in campagna elettorale pur di recuperare qualche voto- prosegue la deputata su Facebook- non solo ciò è moralmente riprovevole, ma è anche un insulto all’intelligenza degli elettori sardi. Sono orgogliosa di avere tante donne candidate al mio fianco e di rappresentare una coalizione che difende i diritti di tutte le donne. No, noi non siamo come voi”.

L’articolo AUDIO | Un candidato in Sardegna: “Ai comizi devi andare con belle donne, così ti ascoltano” proviene da Agenzia Dire.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo https://www.dire.it

Ultimi pubblicati