Violenza sulle donne: cambiare registro o vittime in aumento
25 Novembre 2020
Celebriamo la Giornata contro la schiavitù
29 Novembre 2020
Mostra tutto

Vincenzo De Luca: “Rilanciamo l’economia della Campania”

Il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca ha rilasciato, attraverso una diretta sul proprio profilo istituzionale, i consueti dati Covid settimanali e ha analizzato le iniziative economici per lo sviluppo del territorio campano.

SCUOLA IN ITALIA

Aprire le scuole a dicembre è ridicolo, non ci sono parole. Siamo in un Paese dove le cose più semplici sono una conquista. Mi auguro che le scuole riaprano direttamente a gennaio per poter permettere ai comuni di riprendere l’attività didattica in sicurezza. Questa classificazione in zone risale ad una matrice di politica politicante. Vennero gli ispettori in Campania ma non ci sono ancora arrivate le analisi di queste figure. Hanno solo trovato 50 macchine in fila, così come in tutta Italia.

DATI COVID E BANDI DI CONCORSO

In queste ore sta emergendo una polemica sui dati della Regione Campania. L’unica Regione a richiedere un’operazione trasparenza è stata la Campania. Secondo il presidente degli anestesisti ci sono dei numeri falsi provenienti dalle regioni italiani. Ci sono regioni che comunicano un numero enorme di tamponi (non molecolari), solo per far abbassare la percentuale di positivi. Sia portato tutto alla luce del sole. Sulla zona rossa siamo in una situazione che non merita commenti. Oltre i negozi di abbigliamento per adulti è tutto aperto. Il livello dei controlli è pari a 0. Siamo nelle mani del padreterno. Questa non è una zona rossa. E’ una situazione indignante.

Ci sono delle trasmissioni televisive che hanno come obiettivo quello di far aumentare gli ascolti, anche a costo di sciacallaggio e falsificazione di dati. Sono stati dati dei numeri falsi sul personale sanitario arrivato in Campania. Abbiamo avuto 3 bandi in Campania per la protezione civile, 2 di portata nazionale e 1 riservato alla Campania. quest’ultimo bando ha avuto 158 risposte, di queste sono solo 3 anestesisti ad arrivare in Campania. Sui 2 bandi precedenti noi abbiamo avuto 7 anestesisti. In Campania non è arrivato niente. I soldi arrivati alla Regione Campania. Tutto falso! Tranne quello che ci è dovuto non è arrivato nulla. Siamo la Regione a cui arrivano meno fondi sul Fondo Sanitario Nazionale. Abbiamo fatto un miracolo.

OSPEDALI

Ripeto che la Campania è la regione che ha il tasso di deceduti per Covid più basso d’Italia in relazione agli abitanti. Quando qualcuno chiama il 118 gli viene risposto che non ci sono posti liberi di terapia intensiva. Questa situazione è capitata più volte in orario serale. Pensiamo che ci sia qualche buon tempone che dica cose false per non fare nottate. Noi abbiamo il 99% del nostro personale che sta facendo un lavoro immane. Una piccola percentuale invece non fa il proprio dovere. Risolveremo anche questa situazione con il pugno di ferro.

SVILUPPO ECONOMICO

Ho promesso che si farà l’ospedale unico sulla Costiera sorrentina e manterrò la mia promessa. Il Covid passerà e dobbiamo concentrare le nostre energie sul rilancio dell’economia e sul lavoro. Per i nostri figli e per coloro che cercano di difenderlo. Abbiamo stanziato 10 milioni di euro per la viabilità. Abbiamo approvato indennizzi per li allevatori che devono abbattere le bufale affette da brucellosi. Abbiamo stanziato 10 milioni di euro per lo sviluppo aerospaziale. abbiamo stanziato 100 milioni di euro per dotare la regione di progetti esecutivi in vista dei fondi europei.

Avremo progetti che saranno di proprietà della regione e altri che saranno messi su piattaforme digitali per sviluppare il processo di informatizzazione totale della regione Campania. Ad oggi non abbiamo certezze sulle risorse europee destinate al sud. E’ in atto un tentativo per fare in modo che i fondi europei non arrivino al sud a favore del centro-nord. Per l’edilizia ospedaliera abbiamo strappato 1 miliardo e 3000 milioni di euro. Saremo la Regione che avrà il sistema ospedaliero più moderno d’Italia.

Il 3 dicembre firmiamo a Roma il contratto di 90 milioni di euro di sviluppo per il centro storico di Napoli. Abbiamo approvato la proroga dei termini per il bando dei commercianti. Si conclude a dicembre il bando di 1000 posti di lavoro in Campania di cui 640 a tempo indeterminato.

I vincitori del concorso di 10.000 posti nel settore amministrativo della regione Campania sono ora in formazione. Per le politiche sociali abbiamo approvato il piano regionale per aiutare gli asili nido e le disabilità. Nella nostra regione è in atto un processo di sburocratizzazione. Ormai è tutto digitalizzato, anche con la piattaforma Sinfonia. I risultati si cominciano a vedere. Siamo la prima regione a pagare per il comparto sanitario. Andremo ad una proroga per il piano casa. Vorremmo far utilizzare il bonus per il risparmio energetico.

IN CONCLUSIONE
Cari concittadini avete motivazioni per essere orgogliosi della Campania e del sud. Abbiamo fatto l’impossibile nelle nostre condizioni finanziarie e di personale. Avremo nei prossimi mesi risultati importanti. La pazienza vince tutto, mentre le chiacchiere rimarranno chiacchiere.

Bruno Aiello

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *