Vi racconto degli Amici di Piazza Grande
1 Aprile 2015
Verdone, mio nuovo film sara’ rocambolesco
2 Aprile 2015
Mostra tutto

Papa Wojtyla a dieci anni dalla morte

Il 2 aprile del 2005 alle 21.37 moriva Papà Wojtyla, accompagnato fino all'ultimo dalle preghiere e dai canti di milioni di fedeli giunti a Roma per stringersi simbolicamente intorno a lui.

Il 2 aprile del 2005 alle 21.37 moriva Papà Wojtyla, accompagnato fino all’ultimo dalle preghiere e dai canti di milioni di fedeli giunti a Roma per stringersi simbolicamente intorno a lui.

Momenti di estrema commozione in quei giorni durante quello che in termini mediatici è stato il funerale più partecipato e sentito della storia. Trecentomila persone presenti in Piazza San Pietro: “Subito Santo” il grido della folla, e così è stato. Nell’aprile 2014, Giovanni Paolo è stato santificato a soli 9 anni dalla sua morte.
Wojtyla ha vantato molti primati, è stato colui che ha più viaggiato, parlato al cuore delle persone, il Papa della famiglia, dei successi di ogni Giornata Mondiale della Gioventù. Il segreto della sua popolarità è sempre stato quella capacità di umanizzare ogni incontro, di rivolgersi a chiunque con la semplicità che gli era valsa l’appellativo di “uomo del popolo”. Il suo pontificato è durato 27 anni, dal 16 ottobre 1978, eletto in un periodo storico difficile, quello della Guerra Fredda. Il decennale della sua morte ha favorito un boom di pellegrinaggi nei luoghi natali di Papa Wojtyla in Polonia e in Canada è stato addirittura istituito il 2 aprile il “Wojtyla day”. Ci rimarrà per sempre nel cuore la figura di un uomo profondamente debilitato dalla malattia negli ultimi anni della sua vita che però non ha mai perso la devozione per i suoi fedeli.

Marita Langella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *