Dan Carter vola in Francia, contratto da 1.8 milioni di euro
23 Gennaio 2015
“FareAmbiente è apartitico”: dichiarazione del coordinatore per la Campania della Corte
26 Gennaio 2015
Mostra tutto

Papa Francesco si esprime sul valore della famiglia e sul corretto impiego dei mezzi di comunicazione

La famiglia sarà al centro della 49esima Giornata mondiale delle Comunicazioni sociali, che si celebrerà il prossimo 17 maggio. Il titolo prescelto, reso noto dal Pontificio consiglio per le comunicazioni sociali, è “Comunicare la famiglia: ambiente privilegiato dell’incontro, nella gratuità dell’amore”.

LA FAMIGLIA – «Non esiste la famiglia perfetta» ha ribadito Papa Francesco, che si è espresso a proposito del tema dicendo che la famiglia «non è un terreno sul quale combattere battaglie ideologiche», precisando che «non lottiamo per difendere il passato, ma lavoriamo con pazienza e fiducia, in tutti gli ambienti che quotidianamente abitiamo, per costruire il futuro».

La famiglia sarà al centro della 49esima Giornata mondiale delle Comunicazioni sociali, che si celebrerà il prossimo 17 maggio. Il titolo prescelto, reso noto dal Pontificio consiglio per le comunicazioni sociali, è “Comunicare la famiglia: ambiente privilegiato dell’incontro, nella gratuità dell’amore”.

LA FAMIGLIA – «Non esiste la famiglia perfetta» ha ribadito Papa Francesco, che si è espresso a proposito del tema dicendo che la famiglia «non è un terreno sul quale combattere battaglie ideologiche», precisando che «non lottiamo per difendere il passato, ma lavoriamo con pazienza e fiducia, in tutti gli ambienti che quotidianamente abitiamo, per costruire il futuro».

I MEDIA – Il papa ha attribuito un doppio ruolo ai moderni media, ruolo che si esprime nel loro essere positivi e negativi al tempo stesso. «I media più moderni, che soprattutto per i più giovani sono ormai irrinunciabili, possono aiutare la comunicazione in famiglia ma anche ostacolarla se diventano un modo di sottrarsi all’ascolto, di isolarsi dalla compresenza fisica, con la saturazione di ogni momento di silenzio e di attesa»; tuttavia, precisa il pontefice, «possono favorire la famiglia se aiutano a raccontare e condividere».
Papa Francesco attribuisce ai genitori il compito di indirizzare i giovani a un corretto impiego dei moderni mezzi di comunicazione, in modo da «orientare il nostro rapporto con le tecnologie, invece che farci guidare da esse», aggiungendo infine che i figli «non vanno lasciati soli» e che «la comunità cristiana è chiamata ad affiancarli perché sappiano insegnare loro a vivere nell’ambiente comunicativo secondo i criteri della dignità della persona umana e del bene comune».

Mario De Martino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *