Sarah Bernhardt, una vita al massimo
26 Agosto 2015
“Come ti rovino le vacanze” all’insegna della risata
28 Agosto 2015
Mostra tutto

La Cappella Sistina di notte

L’11 e il 25 settembre, due notti magiche a Roma. I Musei Vaticani, la Cappella Sistina, le Stanze di Raffaello e il Museo Pio Clementino, apriranno eccezionalmente le porte al pubblico la sera, e con l’aiuto degli storici si verrà condotti tra i maggiori capolavori dell'arte antica e rinascimentale. L’intero percorso: terrazza del Belvedere, cortile del Belvedere, cortile ottagono, sala delle muse, sala rotonda, sala a croce greca, galleria dei candelabri, galleria delle carte geografiche, stanze di Raffaello, Cappella Sistina.

L’11 e il 25 settembre, due notti magiche a Roma. I Musei Vaticani, la Cappella Sistina, le Stanze di Raffaello e il Museo Pio Clementino, apriranno eccezionalmente le porte al pubblico la sera, e con l’aiuto degli storici si verrà condotti tra i maggiori capolavori dell’arte antica e rinascimentale. L’intero percorso: terrazza del Belvedere, cortile del Belvedere, cortile ottagono, sala delle muse, sala rotonda, sala a croce greca, galleria dei candelabri, galleria delle carte geografiche, stanze di Raffaello, Cappella Sistina.

La durata delle visite è di circa due ore e mezza ciascuna, si inizia alle 19.45. I Musei Vaticani sono visitati ogni anno da più di sei milioni di persone e rappresentano una delle raccolte d’arte più grandi del mondo, dal momento che espongono l’enorme collezione di opere accumulata nei secoli dai Papi. Furono fondati da Giulio II nel XVI secolo e aperti al pubblico nel 1771 per volere di Clemente XIV. La Cappella Sistina e gli appartamenti papali sono affrescati da Michelangelo e Raffaello. Un incanto da ammirare almeno una volta nella vita.

Marita Langella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *