La domenica ecologica per la maratona di Napoli
26 Gennaio 2011
Maratona di Napoli, domani l’inaugurazione del villaggio
26 Gennaio 2011
Mostra tutto

Il Papa ai giovani: fate buon uso del web

Nel suo ultimo messaggio per la 45esima Giornata Mondiale delle comunicazioni sociali, sul tema “Verità, annuncio e autenticità di vita nell’ era digitale”, Papa Benedetto XVI si è occupato di Internet e rivolgendosi ai ragazzi ha dato chiare raccomandazioni su come comportarsi in rete: precisando che c’ è uno stile cristiano con cui stare nel web.

Nel suo ultimo messaggio per la 45esima Giornata Mondiale delle comunicazioni sociali, sul tema “Verità, annuncio e autenticità di vita nell’ era digitale”, Papa Benedetto XVI si è occupato di Internet e rivolgendosi ai ragazzi ha dato chiare raccomandazioni su come comportarsi in rete: precisando che c’ è uno stile cristiano con cui stare nel web.

I social network, sempre più popolari fra i giovani offrono nuove opportunità di “condivisione”, quindi di “dialogo, solidarietà e creazione di relazioni positive”. Ma occorre, però evitarne i pericoli, come  “il rifugiarsi in una sorta di mondo parallelo, o l’ eccessiva esposizione al mondo virtuale”.
Secondo il Pontefice le nuove tecnologie della comunicazione chiedono di essere poste al servizio del bene integrale della persona e dell’ umanità intera e “se usate saggiamente, possono  contribuire a soddisfare il desiderio di senso di verità e di unità che rimane l’ aspirazione più profonda dell’ essere umano”.
Benedetto XVI invita i giovani a “fare buon uso della loro presenza nell’ arena digitale”, che li pone “di fronte alla sfida di essere autentici, fedeli a se stessi, senza cedere, nella ricerca della condivisione di amicizie, all’ illusione di costruire artificialmente il proprio  profilo pubblico”.
Di Facebook e simili Ratzinger ne riconosce le qualità, ma ne sottolinea i potenziali rischi. Perché sono proprio  i giovani i più coinvolti nella rivoluzione sociale della rete: sono loro a vivere in prima persona il cambiamento della comunicazione, con tutte le ansie, l’ incoerenza e l’ estro proprie di coloro che si affacciano con ammirazione e con desiderio di conoscenza alle nuove esperienze della vita.
“Nella ricerca di condivisione, di amicizie – afferma Benedetto XVI -, ci si trova di fronte alla sfida dell’ essere autentici, fedeli a se stessi, senza cedere all’ illusione di costruire artificialmente il proprio  ‘profilo’ pubblico”.

Daniele Romano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *