Dazn, Falco (Corecom Campania): numerose proteste degli utenti, intervenga l’Agcom
28 agosto 2018
Da Cassel a Fedez, le nozze ai tempi dei social
2 settembre 2018
Mostra tutto

Salvini e immunità: ‘Andrò davanti ai magistrati a spiegare che non sono un sequestratore’

È intenzionato ad andare fino in fondo  nella questione giudiziaria Matteo Salvini, iscritto nel registro degli indagati dalla Procura di Agrigento per il caso della nave Diciotti.

Io ho fatto solo il mio lavoro di ministro e sono pronto a rifarlo. Per il resto mi spiace per il procuratore di Agrigento. Penso che con tutti i problemi che ha la Sicilia, la priorità non sia certo indagare Salvini. E poi lui era lo stesso che qualche mese fa diceva: ‘Il rischio di terroristi a bordo dei barconi è alto’. Ha cambiato idea?, attacca il ministro dell’Interno dalle colonne di ‘Libero’.

Poi la comunicazione: ‘Se il Tribunale dirà che devo essere processato andrò davanti ai magistrati a spiegare che non sono un sequestratore. Voglio proprio vedere come va a finire’.

Da Agrigento verranno tante cose positive e quindi ringrazio il pm perchè sarà un boomerang, afferma il vicepremier.  Credo che ad Agrigento abbiano sbagliato i loro conti se pensavano di fermare o intimorire qualcuno.

Salvini, indagato assieme al suo capo di gabinetto, il prefetto Matteo Piantedosi, dovrà rispondere di sequestro di persona, arresto illegale e abuso d’ufficio. I pm di Agrigento dovrebbero trasmettere oggi il fascicolo alla procura di Palermo che dovrà poi girare gli atti al Tribunale dei ministri.

Resta dunque convinto del suo operato Matteo Salvini, pronto a difendere e a sostenere il suo operato anche di fronte ai giudici. Dalla parte del ministro dell’Interno anche il collega vicepremier Luigi Di Maio, il quale ha fatto sapere che quanto fatto da Salvini era stato concordato nei continui vertici telefonici anche con il premier Conte.

Antonella Di Pietro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *