Mobilità, Electra arriva in Italia: 200 mln per ricariche ultraveloci
24 Gennaio 2023
Libia, Gazzini: serve convergenza internazionale su road map Onu
24 Gennaio 2023
Mostra tutto

Rapina nella villa di De Cecco, la moglie e la bimba chiuse in cucina

ROMA – Lui è stato costrdtto ad aprire la cassagorte, mentre la moglie e la figlia di 5 anni sono stati chiuse in cucina: è andata così durante la rapina avvenuta ieri sera nella villa dell’imprenditore De Cecco, che fa parte della famiglia proprietaria del famoso marchio di pasta. Ad agire sono stati quattro o cinque uomini con il volto coperto che sono entrati nella villa, probabilmente armati: l’abitazione si trova sulle colline di Montesilvano, a Pescara. mentre moglie e figlia sono state chiuse in cucina, Saturnino De Cecco, figlio del fondatore Filippo.

I rapinatori, dopo aver costretto De Cecco ad aprire la cassaforte, sarebbero fuggiti con gioielli e orologi di pregio. Dall’accento potrebbe trattarsi di persone straniere. Le indagini sono affidate ai Carabinieri, che hanno effettuato i rilievi nella villa. Il ‘colpo’ è durato meno di mezz’ora: la moglie e la bambina sarebbero state avvicinate dai rapinatori quando si trovavano al cancello della villa e lì sarebbero state minacciate anche mostrando loro delle armi. Poi sono state condotte dentro e chiuse nella cucina.
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo https://www.dire.it

continua a leggere sul sito di riferimento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *