De Lise (Ungdcec): Commercialisti in prima linea per salvaguardare le attività imprenditoriale e i creditori delle aziende confiscate
22 Novembre 2022
Esce il nuovo singolo di Alfa “5 Minuti”
22 Novembre 2022
Mostra tutto

Rai, su RaiPlay il video di “BLA BLA BLA” di Chanel Dilecta

Rappresenterà l’Italia allo “Junior Eurovision Song Contest”

Roma, 22 nov. (askanews) – E’ disponibile da alcuni giorni su RaiPlay e sui principali social, incluso sul canale ufficiale You-Tube del “Junior Eurovision Song Contest”, il video di “BLA BLA BLA”, canzone interpretata dalla giovanissima Chanel Dilecta, che rappresenterà l’Italia allo “Junior Eurovision Song Contest”. La manifestazione è in programma domenica 11 dicembre, a partire dalle 15.50, a Erevan, in Armenia, paese vincitore dell’edizione del 2021 con la cantante Maléna. L’evento sarà trasmes-so in diretta su Rai 1 e RaiPlay. Il video di “BLA BLA BLA”, diretto da Nicolò Piccione, è stato girato a Torino all’interno del Museo della Radio e della Televisione della Rai e nei locali dell’Istituto sociale. Le coreografie sono state ideate da Massimo Rosano, che si è avvalso di un Team di ballerini composto da Andreas Arnaudo, Matilde Casella, Anna Giordano e Michela Scacciante. Il brano “BLA BLA BLA”, edito da Rai Com, è stato scritto da Carmine Spera, Fabrizio Palaferri, Angela Senatore (testo) e Mar-co Iardella (musica).

La canzone pone enfasi su uno dei temi più sentiti dai ragazzi, ovvero la necessità di rispondere insieme e con i fatti alle sfide del presente, dai cambiamenti climatici alla ricerca della pace. Il videoclip della canzone è stato realizzato con il supporto del Centro di Produzione Televisiva di Torino e prodotto da Rai Kids, che ha curato l’intero progetto artistico.

L’iniziativa è realizzata con la collaborazione e la supervisione della Direzione Relazioni Interna-zionali e Affari Europei della Rai, a cui è affidato il coordinamento delle attività legate all’evento in loco, con particolare riferimento ai rapporti con la produzione dell’Host Broadca-ster ARMTV e l’European Broadcasting Union (EBU).

continua a leggere sul sito di riferimento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *