Il Global compact arriva in Parlamento
18 Dicembre 2018
‘La musica e finita’, nuovo impegno cinematografico per Anna Capasso
19 Dicembre 2018
Mostra tutto

Ma a Natale siamo tutti più buoni?

A Natale siamo tutti più buoni. Ma forse non proprio tutti.

Il dogma universale che accompagna, instancabile, le festività natalizie, non trova adepti nei genitori di una scuola per l’infanzia della provincia di Gela. La notizia rimbalzata da una parte all’altra dello stivale, ha dell’incredibile. Come racconta il Messaggero, alcuni genitori, durante la recita scolastica avrebbero dato il via ad una rissa con conseguente  ‘fuggi fuggi’ generale, tanta paura e qualche ferito. Il pomo della discordia, stando alle prime ricostruzioni, sembrerebbe legato alle performance delle giovani attrici e del tifo da ultras dei rispettivi genitori.

Che le velleità artistiche dei figli siano la proiezione delle repressioni giovanili dei genitori, era cosa universalmente conosciuta nella spicciola psicologia da salotto, ma che addirittura, le noiose ed interminabili recite natalizie, il cui tema portante, rimane sempre un mistero, potessero essere un casus belli, é sicuramente circostanza paradossale.

Probabilmente il primeggiare nella recita natalizia e condividere sui social i primi passi delle future Lorella Cuccarini e Heather Parisi è più importante di esporre i propri figli ad uno spettacolo penoso e diseducativo.

 Eugenio Coletti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *