“Con la riapertura della zona franca nuove imprese rilanceranno economia post-sisma”
30 Marzo 2019
22 bambini operati in onore della visita del Papa ad Abu Dhabi
31 Marzo 2019
Mostra tutto

Inaugurati i primi webinar in radiologia oncologica

 

Luigi Mansi (Aimn): Il nostro scopo è stimolare ampie collaborazioni multicentriche che coinvolgano tutti i professionisti del settore Imaging Molecolare per una capillare diffusione dei migliori strumenti diagnostici e terapeutici

 L’Associazione Italiana di Medicina Nucleare ed Imaging Molecolare (Aimn) ha presentato con grandissimo successo il suo primo webinar, seminario interattivo, utilizzando la piattaforma allocata presso la sede della Siemens di Milano. L’argomento scelto è stato uno di quelli di maggiore interesse, l’Imaging Molecolare in Radioterapia Oncologica che, con l’impiego di nuove apparecchiature e radiofarmaci, ha assunto un ruolo centrale nella guida del trattamento locale dei pazienti con malattia oncologica. La possibilità di eseguire una radioterapia imaging-guided rappresenta un vantaggio terapeutico e di sicurezza, in particolare nella malattia localizzata e/o oligometastatica. L’avanzamento tecnologico, sia in medicina nucleare che in radioterapia, consente oggi di realizzare completamente l’esigenza di una medicina di precisione.

“L’Aimn è molto soddisfatta della riuscita dell’evento – ha detto Luigi Mansi, vicepresidente e Delegato alla Comunicazione, coordinatore della Sezione Salute e sviluppo del Cirps –  e ringrazia sia la Siemens che l’Associazione Italiana di Radioterapia Oncologica (Airo), che ha voluto partecipare con uno dei suoi più qualificati esponenti, il professor Filippo Alongi, direttore della Radioterapia Oncologica dell’Irccs Don Calabria di Negrar e professore presso la Università di Brescia. Il nostro scopo è stimolare ampie collaborazioni multicentriche, che coinvolgano non solo i medici nucleari, ma tutti i professionisti che lavorano insieme a loro per mettere a disposizione dei pazienti i migliori strumenti diagnostici e terapeutici”. Laura Evangelista, coordinatrice nazionale dei Gruppi di Studio e delegato del sistema informatico AIMN, operante presso l’Istituto Oncologico Veneto di Padova, ha preso spunto dall’evento per affermare che “Aimn continuerà ad utilizzare sempre di più strumenti informatici di formazione e comunicazione. In tal senso sono già previsti ulteriori eventi in collaborazione, oltre che con la Siemens, con altre aziende del settore. Inoltre verrà dato un forte impulso ad allargare il piano di formazione anche attraverso la piena utilizzazione delle strutture didattiche della Casa Comune dell’Area Radiologica in Roma, della quale l’Aimn ha recentemente acquisito una quota di proprietà”. 

 

La competenza dei relatori, tra i maggiori esperti italiani della materia: Filippo Alongi e Federica Matteucci, responsabile della Medicina Nucleare Diagnostica dell’Irccs di Meldola e responsabile UO Medicina Nucleare di Forlì-AuslRomagna, ha permesso un aggiornamento ottimale per i quasi 100 medici in collegamento web. Sarà, infatti, proprio il webinar lo strumento fondamentale per l’aggiornamento degli addetti ai lavori nei prossimi seminari in rete promossi dall’Associazione Italiana di Medicina Nucleare ed Imaging Molecolare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *