Confcommercio: No allo sciopero del pane. Il presidente Russo invita alla denuncia
1 Febbraio 2011
Nicole Minetti (Ansa)
Ruby, pm chiederanno processo a Berlusconi dopo voto alla Camera
2 Febbraio 2011
Mostra tutto

Giovedì primo sciopero del pane a Napoli

Per la prima volta nella loro storia i panificatori campani incroceranno le braccia proclamando il primo "sciopero del pane".

Per la prima volta nella loro storia i panificatori campani incroceranno le braccia proclamando il primo “sciopero del pane”.

Giovedì 3 febbraio alle 13.30 partirà da via Argine ( altezza Motorizzazione Civile ) un corteo di centinaia di furgoni di panificatori campani diretti alla Prefettura con le chiavi delle loro aziende.
“Il costo della farina è divenuto insostenibile, gli abusivi stanno rialzando la testa – dichiara Mimmo Filosa presidente dell’ Unipan, l’ associazione dei panificatori campani – ed aspettiamo da mesi che il Prefetto faccia qualcosa. Tra poco sarà più conveniente essere illegali che rispettare la legge. Tra poco le nostre aziende chiuderanno o finiranno nelle mani dei casalesi”.
A P.zza Plebiscito sarà distribuito il pane prodotto in mattinata ed affissi manifesti a lutto della categoria.
A sostenere l’ iniziativa dei panificatori ci saranno il commissario regionale dei Verdi ed ex assessore provinciale all’ agricoltura Francesco Emilio Borrelli, il capogruppo alla regione della Destra Carlo Aveta, il consigliere regionale del PDL Bianca D’ Angelo, il consigliere regionale del Pd Antonio Marciano ed il consigliere regionale dell’ MPA Angelo Marino.
“Ci batteremo – dichiarano – affinchè la regione non porti avanti una nuova legge sulla panificazione che di fatto elimina la tracciabilità e favorisce l’ abusivismo e la criminalità”.

Piero Ventola

Comments are closed.