Berlusconi: “Non ho avuto nessun malore”
16 Novembre 2008
Strage di Erba: il pm chiede l’ergastolo
17 Novembre 2008
Mostra tutto

Ancora uno sforamento delle polveri sottili

Ancora uno sforamento delle polveri sottili in città. L’assessorato all’ambiente del Comune di Napoli rende noto che i dati forniti dall’Arpac relativi alla giornata del 16 evidenziano un doppio superamento del limite previsto per le polveri sottili: la centralina di via Luca Giordano ha registrato 75 microgrammi per metro cubo, mentre quella presso l’I.T.I.S. di San Giovanni ha toccato un valore di 62 microgrammi per metro cubo. Si invita pertanto la cittadinanza a limitare l’utilizzo dei veicoli a motore, privilegiando il trasporto pubblico.

Ancora uno sforamento delle polveri sottili in città. L’assessorato all’ambiente del Comune di Napoli rende noto che i dati forniti dall’Arpac relativi alla giornata del 16 evidenziano un doppio superamento del limite previsto per le polveri sottili: la centralina di via Luca Giordano ha registrato 75 microgrammi per metro cubo, mentre quella presso l’I.T.I.S. di San Giovanni ha toccato un valore di 62 microgrammi per metro cubo. Si invita pertanto la cittadinanza a limitare l’utilizzo dei veicoli a motore, privilegiando il trasporto pubblico.

“Un doppio sforamento consecutivo non si registrava da giugno, e solo le previsioni meteorologiche favorevoli per i prossimi giorni alla dispersione degli inquinanti non concretizza la fattispecie prevista dalla delibera comunale che regola le misure da adottare contro l’inquinamento da polveri sottili e che avrebbe  obbligato alla chiusura totale della circolazione veicolare a Napoli – dichiara l’assessore comunale Rino Nasti – Appare comunque evidente la necessità di adottare provvedimenti su scala sovracomunale per combattere con efficacia le polveri sottili. Domenica prossima a Milano non a caso la circolazione sarà interdetta su gran parte della provincia milanese grazie a un provvedimento emanato dal Presidente della Regione Lombardia”.

Francesco Licastro

Comments are closed.