A Perugia prima edizione del Mercato Europeo del Commercio Ambulante
8 Giugno 2008
Alitalia, sì al prestito ponte
11 Giugno 2008
Mostra tutto

Travaglio di 46 ore, bimba nasce con danni cerebrali

Un parto arrivato dopo un travaglio di 46 ore che avrebbe determinato danni cerebrali alla neonata. Questa l'odissea di una donna romena di 31 anni, vissuta nell'ospedale Belcolle di Viterbo, secondo la denuncia del segretario regionale del Cosnil (Federazione nazionale delle colf e delle badanti) Filippo Ortenzi.

Un parto arrivato dopo un travaglio di 46 ore che avrebbe determinato danni cerebrali alla neonata. Questa l’odissea di una donna romena di 31 anni, vissuta nell’ospedale Belcolle di Viterbo, secondo la denuncia del segretario regionale del Cosnil (Federazione nazionale delle colf e delle badanti) Filippo Ortenzi.

Per i medici, invece, il travaglio e’ stato regolare e soprattutto la piccola ha presentato problemi neurologici soltanto il secondo giorno dopo il parto. Secondo la ricostruzione dell’Associazione la donna, Simona Nagit sarebbe stata lasciata 46 ore in travaglio, dall’1,30 di martedi’ alle 22,19 di venerdi’ della scorsa settimana, nell’unita’ operativa di ostetricia e ginecologia dell’ospedale Belcolle di Viterbo. “La bambina – ha aggiunto Ortenzi – e’ ora ricoverata nel reparto di terapia intensiva per aver subito diversi ictus. Non si puo’ lasciare una donna in travaglio per 46 ore senza che nessuno dei ginecologi in servizio decidesse di sottoporla a parto cesareo”. Il marito della donna, Yurie Dinovii, bracciante agricolo moldavo, si e’ gia’ rivolto a un legale, l’avvocato Elisa Fornaro. “Sono in corso accertamenti specifici sui danni celebrali riscontrati nella bambina – ha replicato il direttore dell’Unita’ di ginecologia ed ostetricia Giampaolo Palla. “Dopo la nascita – ha spiegato – i parametri relativi alla valutazione del benessere neonatale e il monitoraggio cardiotocografico durante il travaglio hanno confermato che stava bene. La bambina ha presentato dei problemi neurologici solo il secondo giorno dopo il parto. Non e’ affatto vero che il travaglio sia durato 46 ore, quello e’ il tempo di tutto il decorso del ricovero. Il travaglio di parto indotto farmacologicamente, invece, ha avuto una durata nei limiti della norma”.

Susy Miraglia

Comments are closed.