Tiro a segno dal balcone, colpisce bambino
18 Novembre 2007
Gaiola, i rifiuti saranno spostati via mare
20 Novembre 2007
Mostra tutto

: Non paga il parcheggio, aggredito da “abusivo”

CASTELLAMMARE DI STABIA. Giovane operaio aggredito da parcheggiatore abusivo. E’ accaduto la scorsa notte nei pressi della Villa Comunale. Vittima un 20enne stabiese, “colpevole” di non aver voluto pafare il parcheggio all’abusivo che gli aveva chiesto due euro. E’ da poco passata la mezzanotte al corso Vittorio Emanuele quando il giovane parcheggia la propria auto sul ciglio della strada per andare a prendere un caffè in un bar della zona.

CASTELLAMMARE DI STABIA. Giovane operaio aggredito da parcheggiatore abusivo. E’ accaduto la scorsa notte nei pressi della Villa Comunale. Vittima un 20enne stabiese, “colpevole” di non aver voluto pafare il parcheggio all’abusivo che gli aveva chiesto due euro. E’ da poco passata la mezzanotte al corso Vittorio Emanuele quando il giovane parcheggia la propria auto sul ciglio della strada per andare a prendere un caffè in un bar della zona.

L’abusivo si avvicina al ragazzo e pretende il pagamento di due euro, in cambio della sosta. A quel punto il 20enne gli ha domandato se avesse l’autorizzazione. Il parcheggiatore prima avrebbe risposto di sì, ma poi quando il giovane gli ha chiesto di mostrarla, avrebbe cambiato atteggiamento pretendendo in ogni caso il pagamento. Il giovane automobilista, a conoscenza della nuova normativa, gli avrebbe quindi fatto notare che nel caso avesse pagato, avrebbe rischiato anche una denuncia per favoreggiamento. Ed è così che all’abusivo, forse frustato dall’aver improvvisamente perso il suo “lavoro”, saltano i nervi. Lo sconosciuto aggredisce il 20enne, colpendolo più volte al viso e al collo e facendolo cadere per terra. A mettere fine al vergognoso spettacolo, il tempestivo intervento di due amici della sfortunata vittima, che sono riusciti a mettere in fuga il parcheggiatore abusivo. Antonio (il nome è di fantasia per tutela della privacy) non è ricorso alle cure dell’ospedale San Leonardo, ma in queste ore sta valutando l’ipotesi di denunciare il tutto alle forze dell’ordine. “E’ stato davvero brutto – commenta lo sfortunato protagonista di questa incredibile vicenda -, per un attimo ho davvero temuto guai seri per la mia incolumità fisica. Quell’uomo mi ha colpito con schiaffi e pugni, poi l’intervento dei miei amici ha messo fine a tutto”. Aldilà di questo episodio,la nuova linea all’insegna della “tolleranza zero”, sposata da diverse amministrazioni comunali della provincia di Napoli, sta creando disagi e polemiche. Molti cittadini che al mattino,esasperati dall’assenza di parcheggio, lasciavano la propria auto o il proprio motorino a questi parcheggiatori abusivi,e con i quali spesso istauravano anche rapporti di fiducia e non disdegnavano magari di lasciare loro anche le chiavi del “mezzo”,si sono trovati nel caos. Certamente la nuova normativa ha portato e continuerà a portare difficoltà e disagi,ma questa presa di posizione è solo da apprezzare. Anche secondo le associazioni a difesa dei consumatori che operano sul territorio stabiese “non se ne può più di personaggi che vengono a bussare al tuo finestrino appena fermi l’auto,pretendendo uno,due,spesso anche tre euro; e noi che paghiamo perchè magari temiamo qualche ritorsione”.

FRANCESCO FUSCO

Comments are closed.