Iva doppia per la pay tv, Berlusconi: “Danneggia anche mediaset”
1 Dicembre 2008
Moratti: “Presto per parlare di fuga”
1 Dicembre 2008
Mostra tutto

Neve al nord, disagi in Piemonte e Liguria

Mezzi spargisale e spazzaneve in azione per limitare i disagi causati dalle nevicate che, dalla notte, stanno colpendo Piemonte e Liguria. La neve cade abbondante sull'A6 Torino-Savona, sull'A26 Genova Voltri - Gravellona Toce e sull'A7 Genova Serravalle. Deboli nevicate si registrano anche sulla A5 Aosta-Morgeux e sulla A23 Palmanova Tarvisio. Lo riferisce Autostrade per l'Italia. Attuato il protocollo operativo di fermo temporaneo dei mezzi pesanti: al momento è disposto sulla A7 da Genova-Bolzaneto a Serravalle-Scrivia.

Mezzi spargisale e spazzaneve in azione per limitare i disagi causati dalle nevicate che, dalla notte, stanno colpendo Piemonte e Liguria. La neve cade abbondante sull’A6 Torino-Savona, sull’A26 Genova Voltri – Gravellona Toce e sull’A7 Genova Serravalle. Deboli nevicate si registrano anche sulla A5 Aosta-Morgeux e sulla A23 Palmanova Tarvisio. Lo riferisce Autostrade per l’Italia. Attuato il protocollo operativo di fermo temporaneo dei mezzi pesanti: al momento è disposto sulla A7 da Genova-Bolzaneto a Serravalle-Scrivia.

GENOVA – A Genova, una frana si è abbattuta in via di Creto, dopo la chiesa di San Siro, sulla strada che collega la Val Bisagno alla Valle Scrivia. All’altezza della frana la strada è stata chiusa dai tecnici del Comune.

TRENTINO – È emergenza neve anche in Trentino-Alto Adige: grossi problemi al traffico. Vigili del fuoco e volontari sono al lavoro per sgomberare le strade dagli alberi abbattuti. Si circola solo con gomme da neve e catene. Corsie innevate anche sull’A22. Chiusi i passi Giovo, Pennes, Gardena, Pordoi, Campolongo, Valparola, Tonale, Fedaia, Rolle e Mendola.

VENEZIA – Acqua alta a Venezia. Il centro maree del Comune ha aggiornato la previsione dell’acqua alta portandola a un metro e 60 sopra il medio mare, per le ore 12. Si tratta di un evento «da record storici», sottolineano dal centro previsionale, che non si ripete dal dicembre 1979. Con una simile misura tutta la città finisce allagata. Già ora la marea ha superato i 144 centimetri, e il 96% del suolo di Venezia è coperto dall’acqua. A spingere in alto il livello della laguna è il vento di scirocco, che non ha cambiato direzione come si sperava, continuando a soffiare verso Venezia.

ROMA – Ma il maltempo non sta risparmiando il centro-sud. Roma è stata colpita da un violento temporale. Tanti i disagi per allagamenti e alberi caduti che hanno costretto i vigili del fuoco ad un super lavoro: circa 130 gli interventi effettuati nella notte e centinaia le chiamate giunte al centralino dei pompieri. Molte le strade allagate e gli alberi abbattuti dalla violenza del vento che ha preceduto il temporale: un albero è caduto sulla rete aerea della linea tranviaria 8 collega la zona periferia Casaletto a Largo Argentina. Il servizio tram è stato bloccato e sostituito da bus.

NAPOLI – Anche a Napoli il vento forte e la pioggia battente stanno creando parecchi disagi. Alberi spezzati, intonaco e pezzi di cornicioni caduti hanno impegnato i vigili del fuoco. Problemi anche a Roma.

SICILIA – Ustica isolata a causa del mare forza 5. Lampedusa irraggiungibile. E, poi, Pantelleria, dove non è attraccata ancora la nave che doveva partire a mezzanotte da Trapani, ma che ha lasciato il porto solo lunedì mattina. Il maltempo provoca ancora disagi nei collegamenti marittimi con le isole minori della Sicilia. Pressoché regolari, invece, le rotte con l’arcipelago delle Eolie.

METEO – Secondo le previsioni, le perturbazioni a carattere nevoso o temporalesco interesseranno l’Italia Settentrionale per tutta la giornata.

Barbara Lucianelli

Comments are closed.