Berlusconi: “Nel Pdl porte sempre aperte per Casini”
10 Dicembre 2008
Formigoni: “Malpensa sarà lo scalo di riferimento per Cai”
11 Dicembre 2008
Mostra tutto

Neve al Nord, disagi al traffico

È tornata la neve. Come preannunciato dalle previsioni meteo, un'ondata di maltempo si è abbattuta nelle ultime ore nel Nord Italia. E sta provocando parecchi disagi. Oltre ai problemi alla circolazione automobilistica, la neve ha infatti causato una serie di ritardi e sospensioni negli aeroporti di Milano: a Linate sono stati cancellati 13 voli in partenza e sono stati dirottati a Malpensa 4 voli in arrivo. La situazione sta comunque tornando alla normalità. Una cancellazione e diversi ritardi anche all'aeroporto di Torino Caselle. Il volo Air One AP6347 è partito con cinque ore di ritardo perché il comandante era rimasto bloccato nella sua abitazione di San Carlo Canavese, a una decina di chilometri dallo scalo torinese, per colpa della neve. Una situazione che ha fatto infuriare i passeggeri che hanno presentato alla polizia una decina di esposti per interruzione di pubblico servizio. Air One ha inoltre annullato altri due voli per Roma previsti nella tarda mattinata e per Salerno. A regime, anche se con qualche lieve ritardo, le altre compagnie. Cancellato solo un volo Lufthansa per Monaco per il maltempo.

È tornata la neve. Come preannunciato dalle previsioni meteo, un’ondata di maltempo si è abbattuta nelle ultime ore nel Nord Italia. E sta provocando parecchi disagi. Oltre ai problemi alla circolazione automobilistica, la neve ha infatti causato una serie di ritardi e sospensioni negli aeroporti di Milano: a Linate sono stati cancellati 13 voli in partenza e sono stati dirottati a Malpensa 4 voli in arrivo. La situazione sta comunque tornando alla normalità. Una cancellazione e diversi ritardi anche all’aeroporto di Torino Caselle. Il volo Air One AP6347 è partito con cinque ore di ritardo perché il comandante era rimasto bloccato nella sua abitazione di San Carlo Canavese, a una decina di chilometri dallo scalo torinese, per colpa della neve. Una situazione che ha fatto infuriare i passeggeri che hanno presentato alla polizia una decina di esposti per interruzione di pubblico servizio. Air One ha inoltre annullato altri due voli per Roma previsti nella tarda mattinata e per Salerno. A regime, anche se con qualche lieve ritardo, le altre compagnie. Cancellato solo un volo Lufthansa per Monaco per il maltempo.
CIRCOLAZIONE – Problemi anche sulle autostrade. Tanto che il Centro di coordinamento nazionale in materia di viabilità – l’organismo del Viminale presieduto dalla polizia stradale cui spetta la gestione delle situazioni di emergenza – invita gli automobilisti a mettersi in viaggio «solo se strettamente necessario» e comunque muniti di pneumatici o catene da neve in tutto il nord ovest. In base a quanto riferito da Autostrade per l’Italia, le nevicate interessano i tratti dell’A6 tra Ceva e il bivio per l’A10, dell’A7 tra Genova Bolzaneto e Genova ovest, dell’A10 tra Genova Voltri e Savona; dell’A12 tra il bivio con l’A7 e Genova Nervi e dell’A26 tra Ovada e la statale del Sempione. Alcuni automobilisti hanno denunciato di essere rimasti intrappolati a causa della presenza di mezzi pesanti che non hanno osservato il fermo: «Tre ore per percorrere 13 chilometri» hanno raccontato. Numerosi i disagi anche sulla viabilità secondaria del centro-nord: in particolare, secondo l’Anas, sono interessate Lombardia, Piemonte ed Emilia Romagna, dove su molte strade si transita con catene. I problemi hanno riguardato anche alcune linee ferroviarie pendolari verso il capoluogo lombardo, sulle quali si sono verificati ritardi e soppressioni.

ACQUA ALTA – Il maltempo sta interessando insomma tutte le regioni del Centro-Nord e l’area depressionaria si sta progressivamente spostando verso Est, dove è previsto l’arrivo della neve anche a quote basse. Prosegue inoltre il fenomeno dell’acqua alta a Venezia: in mattinata è stata registrata dal Centro Maree del Comune a 109 centimetri. Giovedì alle 8.55 è però prevista la punta massima, che sul medio mare toccherà i 130 centimetri, così come alle 22.40, per una percentuale di allagamento pari a circa il 69% della superficie del centro storico veneziano.

CENTRO-SUD – Il maltempo non ha risparmiato neppure le regioni meridionali: in Sardegna un nubifragio ha colpito il Basso Campidano e ha provocato la chiusura di una strada statale. Mare e vento forza 5-6 hanno invece causato l’interruzione delle traversate dei mezzi veloci nel Golfo di Napoli. E in Sicilia vento forte e mare agitato creano forti disagi nei collegamenti con le isole Eolie: a causa dello scirocco, infatti, non partono gli aliscafi. A largo di Campofelice di Roccella, nel palermitano, una motovedetta dei carabinieri ha dovuto soccorrere un diportista in difficoltà per il mare agitato.

PREVISIONI – Ecco le previsioni fino alle 24. Al Nord: cielo molto nuvoloso o coperto con precipitazioni diffuse, a carattere nevoso a quote basse su Piemonte, Valle d’Aosta, Lombardia, Emilia e Trentino-Alto Adige, ma con tendenza ad aumento della quota neve. Dal primo pomeriggio le precipitazioni si intensificheranno sulle regioni di nord-est risultando più abbondanti su Veneto e Friuli-Venezia Giulia. Al Centro e sulla Sardegna: molto nuvoloso o coperto con precipitazioni diffuse, a carattere temporalesco sull’isola e sulle regioni tirreniche. Le piogge risulteranno di forte intensità su Toscana e Lazio. Al Sud e sulla Sicilia: molto nuvoloso ovunque con precipitazioni sparse a carattere di rovescio o temporale sul versante tirrenico, più intense su Campania e Calabria dal pomeriggio. Temperature: in diminuzione al nord, in aumento sia nei valori minimi che massimi al centro-sud.

Comments are closed.