Iran, sette morti dopo la manifestazione
16 Giugno 2009
Franco Ricciardi riparte in tour
16 Giugno 2009
Mostra tutto

Milano, gli incidenti tra tram sono troppo frequenti

A Milano oggi un altro tram deraglia: alle 10 in piazza Cinque Giornate il tram della linea 29/30 è parzialmente deragliato in una curva, strisciando contro un altro tram della stessa linea, che veniva dal senso opposto.

A Milano oggi un altro tram deraglia: alle 10 in piazza Cinque Giornate il tram della linea 29/30 è parzialmente deragliato in una curva, strisciando contro un altro tram della stessa linea, che veniva dal senso opposto. Secondo le prime indiscrezioni pervenute dalle dichiarazioni dei vigili del fuoco, sono 6 i feriti dello scontro, nessuno grave. L’Atm riferisce che due potrebbero essere le cause all’origine dell’incidente: «Un errore umano, ossia il conducente non si è accorto che lo scambio era aperto o uno scambio difettoso, ma allo stato attuale questa sembra un’ipotesi remota».

Un problema ricorrente. Da ottobre sono svariati i casi documentati di tram deragliati nel capoluogo lombardo negli ultimi mesi. L’Atm – azienda trasporti milanesi – affronta un periodo davvero pessimo, non solo per i danni riportati agli svariati tram e per le ingenti problematiche economiche derivanti, ma soprattutto per il forte dubbio, che ormai è quasi certezza, che i trasporti pubblici milanesi non siano abbastanza sicuri.

13 ottobre 2008. Lo scontro avviene lunedì mattina alle 9.23 in viale Bligny, all’incrocio di viale Sabotino. I due tram delle linee 9 e 29/30 si scontrano frontalmente; l’incidente causa 23 feriti, 9 ricoverati con codice giallo piuttosto urgente e 14 meno gravi.  «Le cause dell’urto tra i due tram possono essere attribuite al malfunzionamento dello scambio o a un errore umano» afferma Roberto Masetti, direttore generale delle operazioni dell’Atm. Nasce anche l’ipotesi che uno dei conducenti possa aver commesso l’incidente mentre era al telefono cellulare.

21 ottobre 2008. Dopo appena 8 giorni un altro scontro scuote l’opinione pubblica milanese. Due mezzi della linea 16 si toccano tra piazza Baracca e corso Vercelli: 15 feriti. «Si sono toccati con le code, ancora non sappiamo perché è accaduto» spiega l’ufficio stampa Atm dopo l’incidente. «Sul luogo dell’incidente vi sono due cambi consecutivi di cui stiamo verificando il funzionamento – spiega Bruno Decio, direttore d’esercizio dell’Atm -. Un’altra possibilità è che il carrello delle ruote anteriori del tram che ha avuto la deviazione improvvisa, possa aver avuto un problema o che vi sia stata una disattenzione umana, anche se il conducente ha cinque anni di esperienza in azienda. Appena rimossi i mezzi, faremo luce su quello che ha causato questo gravissimo fatto». Scambio difettoso o errore umano? Anche in questo caso non v’è certezza. Alberto Mattioli, vicepresidente della Provincia di Milano, commenta così dopo l’ennesimo incidente «Non vorrei essere catastrofista ma, dopo l’ennesimo scontro di tram, è emergenza sicurezza per i mezzi pubblici a Milano. Non si può più parlare di casualità o fatalità, evidentemente qualcosa non funziona».

21 novembre 2008. Passa appena un mese e la storia si ripete. Stavolta l’incidente è meno grave dei precedenti, ma la problematica non sembra affatto risolta. Un veicolo della linea 1 partito dal capolinea di Piazza Castelli ha urtato un mezzo della linea 12, facendolo deragliare. I feriti sono “solo” due e sono abbastanza lievi, ma i tram sono distrutti e i passeggeri impauriti. Roberto Masetti stavolta non ha dubbi: «Il conducente è partito dal capolinea e probabilmente non ha guardato a destra e ha toccato il tram della linea 12 che si stava immettendo sulla stessa linea». Probabilmente non ha guardato a destra, ma la sicurezza dei cittadini può essere retta dalla probabilità che i conducenti siano così distratti?

11 febbraio 2009. Stavolta il tram della linea 23, proveniente da viale Piave, dopo la curva colpisce in pieno un camion dell’Amsa. Non ci sono feriti, ma le conseguenze potevano essere molto più serie, visto che dal camion sono appena scesi due operatori, per svolgere il loro abituale lavoro di raccolta dei rifiuti. Le versioni sulla dinamica dell’incidente sono discordanti.

12 febbraio 2009. Questo giorno è davvero particolare. Un tram della linea 1 attraversa il centro in direzione Greco, sull’incrocio tra le via Broletto e via Cusani il tram effettua la curva con uno scambio, il pavè è sconnesso e il tram deraglia: nessun ferito. Ma il paradosso è che ben 5 ore dopo in via Pergolesi un’auto passa con il rosso e causa lo scontro frontale con un tram della linea 92. In un solo giorno due incidenti.

9 giugno 2009. Un Suv tenta il sorpasso in via Torino, all’incrocio con largo Carrobbio, si scontra con il tram della linea 2 e lo fa uscire dai binari. Nell’incidente sono coinvolte anche due auto della Guardia di Finanza. Il bilancio di quest’ultimo incidente è: due contusi lievi, traffico bloccato e ancora tanti danni economici per l’Atm.

 

Gianmarco Delli Veneri 

Comments are closed.