Lampedusa, fuga in massa dal Cpa
24 Gennaio 2009
La prossima stagione cinematografica nasce dai libri
25 Gennaio 2009
Mostra tutto

L’assessore Sorrentino: nessun allarme pediculosi nelle scuole di Lettere

LETTERE. “Nessun allarme pediculosi nelle scuole di Lettere”. Sgombra il campo da ogni equivoco Vincenzo Sorrentino, assessore alla Sanità della giunta Pentangelo, dopo le voci su dei possibili casi di pidocchi riscontrati in una scuola materna ed elementare cittadina. L’allarme è stato lanciato da alcune mamme la scorsa settimana.

LETTERE. “Nessun allarme pediculosi nelle scuole di Lettere”. Sgombra il campo da ogni equivoco Vincenzo Sorrentino, assessore alla Sanità della giunta Pentangelo, dopo le voci su dei possibili casi di pidocchi riscontrati in una scuola materna ed elementare cittadina. L’allarme è stato lanciato da alcune mamme la scorsa settimana.

“Sono stati riscontrati soltanto pochi casi – afferma l’assessore dei Verdi -, che rientrano comunque nella norma. Basta pensare infatti che ogni anno nel mondo si verificano circa 12 milioni di nuovi casi di pediculosi. Di questi, un milione e mezzo avvengono in Italia”. Le segnalazioni riguardavano l’assoluta assenza delle autorità sulla questione e proprio per questo motivo Sorrentino ha deciso di intervenire. “Basta un solo giorno di terapia per risolvere il problema – continua -. Quando un bambino viene trovato con i pidocchi, è il dirigente scolastico che deve avvertire i genitori, i quali provvederanno a sottoporre i loro figli a uno speciale shampoo anti – pidocchi prima di farli ritornare a scuola”. Esistono due casi di contagio: quello diretto e quello indiretto. “Nel primo caso – conclude Sorrentino – il contagio avviene attraverso il contatto fisico dei bambini. Nel caso indiretto invece, i pidocchi possono essere trasmessi ad esempio con lo scambio dei cappelli. Ma, ripeto, a Lettere tutto è nella norma e i pochi casi riscontrati sono tutt’altro che preoccupanti”. Un analogo caso fu riscontrato diversi mesi fa nell’istituto comprensivo Paride del Pozzo di Pimonte. Anche allora però l’allarme si rivelò ingiustificato.

FRANCESCO FUSCO

Comments are closed.