Influenza A, l’appello di Fazio: «Non andate in ospedale»
2 Novembre 2009
La Corte europea dice no al crocefisso in aula. Bersani: “Non offende nessuno”
3 Novembre 2009
Mostra tutto

Influenza A, la 17ma vittima in Italia

Salgono al 17 le vittime in Italia collegate all'epidemia di influenza A.

Salgono al 17 le vittime in Italia collegate all’epidemia di influenza A. Si tratta di un uomo di 37 anni, F. L., che aveva patologie pregresse e si trovava in dialisi all’ospedale di Salerno. L’uomo era residente ad Altavilla Silentina e alcuni anni fa aveva dovuto sottoporsi a un trapianto di rene. È il primo decesso collegato all’influenza AH1N1 in Campania che non si registra a Napoli.

TEST – La vittima di Salerno sarebbe stata la 18ma, ma i test hanno escluso il virus H1N1 nella morte del bambino di 10 anni deceduto domenica a Roma per una polmonite batterica.

FAZIO – Il vice ministro della Salute, Ferruccio Fazio, lunedì in una conferenza stampa ha invitato a non recarsi in ospedale per farsi fare il test sul virus H1N1, ma di chiamare il medico di base e andare all’ospedale solo in presenza di sintomi giudicati gravi dal medico stesso. Il ministro ha tenuto a ribadire che la pandemia «è lieve, fa poche vittime, e ha sintomi leggeri». Lunedì si sono registate due vittime: una donna di 72 anni a Napoli e una bambina di 11 di Bolzano deceduta all’ospedale di Innsbruck, in Austria, dove era stata ricoverata.

Comments are closed.