Natale a Napoli: musica trance, riti e catarsi
12 Dicembre 2008
Tevere: a Roma la piena non fa danni, ma un giovane cade nul fiume e annega
13 Dicembre 2008
Mostra tutto

Il sindaco D’Auria: no ai botti illegali

SANT’ANTONIO ABATE. In vista delle festività natalizie e di fine anno è stata firmata nei giorni scorsi l’ordinanza sindacale con la quale vengono stabilite misure specifiche per la prevenzione dei rischi derivanti dall'impiego di artifici pirotecnici.

SANT’ANTONIO ABATE. In vista delle festività natalizie e di fine anno è stata firmata nei giorni scorsi l’ordinanza sindacale con la quale vengono stabilite misure specifiche per la prevenzione dei rischi derivanti dall’impiego di artifici pirotecnici.

Come per gli altri anni, l’amministrazione comunale con tale provvedimento vuole richiamare l’attenzione dei cittadini sui rischi dell’uso scorretto di artifici pirotecnici o dell’impiego di materiale illecito. Inoltre la disposizione vuole prevenire danni che purtroppo si ripetono ogni anno e tutelare i minori educandoli al rispetto di loro stessi e degli altri. Il provvedimento adottato è soprattutto preventivo ed affronta una problematica importante in questi giorni di fine anno. “È necessario cominciare un nuovo anno all’insegna del senso civico e della responsabilità – dichiara il sindaco D’Auria. L’ordinanza è stata emanata in tempo utile per consentire agli esercizi commerciali di adeguarsi alle disposizioni. Mi preme sottolineare che l’amministrazione non vuole contrastare un utilizzo coscienzioso di botti e quant’altro, ma invita con tale disposizione ad evitare comportamenti illeciti o imprudenti nell’utilizzo di tali prodotti che possono diventare molto pericolosi”.

La disposizione invita gli esercenti commerciali interessati a porre in vendita esclusivamente prodotti di tipo consentito, nel rispetto delle norme stabilite dalla legge, rispettando rigorosamente i limiti di età stabiliti per il loro acquisto, nonché la detenzione di quantitativi non superiori ai limiti massimi consentiti.

L’ordinanza prevede il tassativo divieto di commerciare gli artifici pirotecnici in forma itinerante. È vietato, inoltre, far esplodere botti o petardi di qualsiasi tipo durante tutto il periodo delle festività in Piazza V. Emanuele e davanti alle chiese e ai santuari del territorio comunale. Lo stesso divieto si applica in tutti i luoghi, coperti o scoperti, pubblici o privati, in cui si svolgono manifestazioni pubbliche o aperte al pubblico ed in tutte le vie ed aree pubbliche, all’interno delle scuole ed entro un raggio di 50 metri da tali strutture.

Il provvedimento non solo intende impedire che i venditori ambulanti siano la fonte di un potenziale atto vandalico o di un qualunque incidente, ma informa la cittadinanza, in particolare i minori, a non raccogliere fuochi non esplosi, a ripararsi adeguatamente quando vengono utilizzati fuochi d’artificio e ad utilizzare i botti esclusivamente consentiti ai minori di 14 anni in presenza di adulti ed in luoghi aperti. In questo periodo la Polizia Municipale è fortemente impegnata nel territorio al fine di tutelare l’incolumità dei cittadini richiamando tutti ad un uso corretto e scrupoloso di tali artifici pirotecnici.

Copia dell’ordinanza è stata trasmessa alle forze dell’ordine e alle associazioni di categoria del commercio.

FRANCESCO FUSCO

Comments are closed.