L’Atlantico “culla” degli uragani
1 Dicembre 2007
Parte la campagna contro i fuochi illegali
3 Dicembre 2007
Mostra tutto

I commercianti di Santa Caterina contro il Comune: siamo discriminati

GRAGNANO. “A Gragnano il Natale arriva solo per i residenti del centro antico e noi siamo stufi di essere trattati come cittadini di serie B”. E’ il tono di una lettera al vetriolo inviata da 30 commercianti di via Santa Caterina e via Volta al sindaco Michele Serrapica. Gli esercenti lamentano lo scarso interesse mostrato dall’amministrazione nei confronti dei negozi di periferia e temono serie ripercussioni per lo shopping natalizio.

GRAGNANO. “A Gragnano il Natale arriva solo per i residenti del centro antico e noi siamo stufi di essere trattati come cittadini di serie B”. E’ il tono di una lettera al vetriolo inviata da 30 commercianti di via Santa Caterina e via Volta al sindaco Michele Serrapica. Gli esercenti lamentano lo scarso interesse mostrato dall’amministrazione nei confronti dei negozi di periferia e temono serie ripercussioni per lo shopping natalizio.

“Anche quest’anno – si legge nella lettera firmata da 30 esercenti – sotto l’albero non abbiamo trovato le luminarie che invece già abbelliscono alcune strade principali come via Roma e via Castellammare. Inoltre le nostre zone continuano ad essere invase dai rifiuti, mentre ancora non c’è traccia di alcuna manifestazione natalizia sia per via Santa Caterina che per via Volta. Di questo passo saremo costretti a chiudere perché tutte le attenzioni della gente saranno rivolte verso i negozi del centro”. Non si è fatta attendere la risposta del sindaco, che ha tranquillizzato tutti i commercianti. “L’attenzione dell’amministrazione comunale è rivolta all’intera città – commenta – e se c’è qualche ritardo è dovuto solo a dei piccoli problemi di organizzazione che in parte abbiamo già risolto. Per quanto riguarda le luminarie infatti (che solo nella nostra città vengono installate a spese del Comune), ieri mattina abbiamo ultimato anche la copertura di via Vittorio Veneto, mentre già oggi provvederemo a mettere le luci nelle strade periferiche. Inoltre abbiamo già stilato un cartellone di appuntamenti natalizi che abbraccia tutto il territorio comunale”. Il sindaco si è comunque mostrato disponibile ad incontrare gli esercenti, “con la speranza – conclude – che quanto prima tutti si possano organizzare per dare nuova linfa all’Ascom di cui non c’è più traccia in città”.

FRANCESCO FUSCO

Comments are closed.