Imprese a rischio criminalità
22 Luglio 2008
Tè e caffè d’estate come d’inverno ma non solo…
25 Luglio 2008
Mostra tutto

Gragnano, via libera al restyling dello stadio

GRAGNANO. Restyling dello stadio San Michele, c’è il via libera della giunta. Il progetto di ristrutturazione, approvato nei giorni scorsi con un’apposita delibera e che costerà al Comune un milione e mezzo di euro, prevede la sistemazione del manto in erba sintetica del terreno di gioco, la realizzazione di una nuova tribuna da 1500 posti e l’ampliamento degli spogliatoi.

GRAGNANO. Restyling dello stadio San Michele, c’è il via libera della giunta. Il progetto di ristrutturazione, approvato nei giorni scorsi con un’apposita delibera e che costerà al Comune un milione e mezzo di euro, prevede la sistemazione del manto in erba sintetica del terreno di gioco, la realizzazione di una nuova tribuna da 1500 posti e l’ampliamento degli spogliatoi.

I lavori partiranno il prossimo settembre e si concluderanno entro la fine del 2009. “Finalmente si conclude una vicenda che in passato ci ha creato molti problemi soprattutto con i dirigenti della squadra di calcio – afferma il sindaco Michele Serrapica -. Nelle ultime settimane i funzionari comunali si sono recati più volte alla Regione per chiudere l’iter e poi con una delibera di giunta abbiamo finalmente approvato il progetto di ristrutturazione del nostro impianto sportivo”. Adesso bisogna indire l’asta per l’affido dei lavori, che inizieranno nel prossimo mese di settembre. La notizia dei lavori al San Michele attenua soltanto in parte la delusione dei tifosi per la scomparsa della locale squadra di calcio. Dopo la cessione del titolo di serie D all’Atletico Puteolana infatti, a Gragnano si rischia il paradosso di avere uno stadio a norma e di non avere più una squadra. “Per quanto ci riguarda abbiamo fatto il possibile per rispettare la tabella di marcia e garantire alla città uno stadio al passo coi tempi – continua il primo cittadino -. Ci dispiace per l’assenza di un progetto sportivo in grado di far vivere il calcio gragnanese, ma confidiamo nell’interessamento della classe imprenditoriale che potrebbe essere interessata a rilevare le sorti del club gialloblu”.

FRANCESCO FUSCO

Comments are closed.