Berlusconi sugli stupri, gaffe e polemica
25 Gennaio 2009
Ing taglia 7000 posti di lavoro
26 Gennaio 2009
Mostra tutto

Frana sull’A3, due morti e 3 feriti

È di due morti e tre feriti il bilancio delle persone rimaste coinvolte nella frana nei pressi dello svincolo autostradale di Rogliano Grimaldi, nel cosentino che si è verificata intorno alle 21.00 di domenica sera.

È di due morti e tre feriti il bilancio delle persone rimaste coinvolte nella frana nei pressi dello svincolo autostradale di Rogliano Grimaldi, nel cosentino che si è verificata intorno alle 21.00 di domenica sera.

IL BILANCIO – Le sette persone erano tutte a bordo di un furgone Peugeot che viaggiava in direzione nord e che è stato travolto dal fango e dai detriti. L’identità delle persone che erano a bordo del mezzo non è stata ancora resa nota ma non si esclude che potrebbe trattarsi di un gruppo sportivo di Lamezia Terme.

SI SCAVA – Il bilancio delle vittime è ancora provvisorio considerato che i vigili del fuoco stanno proseguendo i lavori per rimuovere l’enorme quantità di fango e detriti che ha invaso l’autostrada causata dal forte maltempo che imperversa nella zona. La frana, secondo quanto si è appreso, sarebbe avvenuta in due tempi. La frana ha interessato una collina nei pressi dell’A3 con un fronte alto circa sessanta metri.

LA DINAMICA – L’Anas ha ricostruito quanto avvenuto questa notte in occasione della frana: «Intorno alle ore 21:00 in prossimità del km 283 dell’autostrada Salerno-Reggio Calabria si è verificato un movimento franoso esteso oltre 50 metri che ha interessato l’intera sezione autostradale. La colata di fango, detriti e vegetazione, innescatasi da una altezza di circa sessanta metri sul versante prospiciente la carreggiata sud, ha invaso entrambe le carreggiate per una estesa di circa 80 metri ed ha travolto e divelto un muro di sostegno investendo il furgone con sette persone a bordo che transitava nell’istante in direzione sud. Il tempestivo intervento delle squadre coordinate dalla sala operativa Anas, ‘immediata chiusura al transito veicolare dell’autostrada, la pronta attivazione dei soccorsi e la collaborazione e l’impegno congiunto di Anas, Polizia Stradale, Vigili del Fuoco e Protezione Civile regionale, hanno reso possibile di scongiurare un bilancio ancor più grave. Intanto continuano ininterrottamente da nove ore le operazioni di rimozione del fango e dei detriti dalla sede autostradale. È stata liberata la carreggiata nord e le operazioni sono ancora in corso per liberare la carreggiata sud. L’autostradaè chiusa tra gli svincoli di Cosenza Nord e Falerna, con percorso alternativo sulla SS 107 e sulla SS 18.

Comments are closed.