Berlusconi: «Non sono ricattabile da nessuno»
7 Agosto 2009
La Libia promette «linea dura» contro i pescherecci italiani
8 Agosto 2009
Mostra tutto

Fiumicino, nel weekend dei record, trasporto bagagli in tilt: urla al check-in

Comincia male il weekend dei record negli aeroporti romani. A Fiumicino, dove tra sabato e domenica si prevedono complessivamente 225 mila passeggeri in transito venerdì mattina è andato in tilt il sistema automatizzato di smistamento bagagli. File interminabili e momenti di tensione nello scalo. Molti viaggiatori al Leonardo da Vinci hanno atteso ore di poter effettuare il check-in. E numerosi voli hanno subito pesanti ritardi.

Comincia male il weekend dei record negli aeroporti romani. A Fiumicino, dove tra sabato e domenica si prevedono complessivamente 225 mila passeggeri in transito venerdì mattina è andato in tilt il sistema automatizzato di smistamento bagagli. File interminabili e momenti di tensione nello scalo. Molti viaggiatori al Leonardo da Vinci hanno atteso ore di poter effettuare il check-in. E numerosi voli hanno subito pesanti ritardi.
«È dalle sei e mezzo che sono sveglia arrivo finalmente qui e lei mi dice che non c’è più posto sull’aereo – gridava al banco di Alitalia una signora in partenza per Atene – Lei fa partire me e tutto il gruppo di miei amici o la denuncio».
Dalla file si sono levate altre urla: «Mi vergogno di essere italiana – ha detto una donna -, meno male che siete la nostra compagnia di bandiera, siete una vergogna». Al banco delle informazioni, poi, un gruppo di giovani che aveva perso l’aereo per Ibiza ha commentato: «Almeno almeno il suo volo non è partito, noi l’abbiamo perso e non sappiamo quando riusciremo a partire». Il caos ai check-in si è protratto per almeno due ore, dalekl 12.30 alle 14.30.

ADR MINIMIZZA – Alle migliaia di viaggiatori che chiedevano informazioni la società Aeroporti di Roma (Adr) rispondeva minimizzando: «C’è stato un problema ai sistemi di accettazione e a causa di un difetto in un apparato di trasmissione dati Telecom (che consente la gestione delle procedure di accettazione dei passeggeri e dei bagagli), le operazioni di imbarco hanno subito rallentamenti per circa 90 minuti. Il guasto è stato individuato e i servizi ripristinati alle 14.30». Disagi, dunque, per chi partiva intorno all’ora di pranzo: ancora non è chiaro se il guasto potrà avere ripercussioni sui bagagli imbarcati per i passeggeri in partenza sui voli internazionali.

GIORNI DI PUNTA – Nel dettaglio, sabato 8 agosto al Leonardo da Vinci si stima transiteranno 105 mila passeggeri, con 864 movimenti aerei, mentre a Ciampino è previsto un flusso di 14 mila viaggiatori, con 94 movimenti aerei; domenica 9, a Fiumicino si prevede un picco di 120 mila passeggeri (961 movimenti aerei), mentre Ciampino toccherà 14.300 passeggeri, a fronte di 97 movimenti aerei.
Già da venerdì 7, comunque, le aerostazioni sono state affollate di vacanzieri in partenza per le destinazioni turistiche ma anche di turisti stranieri in arrivo per visitare il Belpaese. Per i viaggi in aereo, dopo lo scorso fine settimana quando è stato registrato, come previsto, in tre giorni, dal 1 al 3 agosto, il più alto numero finora di passeggeri (355.384) e di movimenti (2.775) di tutto l’anno, siamo nel cuore del periodo notoriamente tra i più affollati dell’anno, insieme con quelli appena successivi al Ferragosto, quando si concentreranno i primi rientri.

LE METE DEI TURISTI – Tra le mete più gettonate, le località del Mar Rosso, la Spagna, Barcellona in testa, ma anche i Caraibi serviti da voli charter e in genere le città d’arte dell’Europa, da Praga a Vienna, San Pietroburgo a Parigi. Bene come sempre anche la Grecia. Voli pieni anche quelli diretti negli Usa, ma anche per le nostre isole, Sardegna, Sicilia, Pantelleria e Lampedusa. Gran lavoro anche per gli addetti dei Tour Operator, nel radunare ed indirizzare i vacanzieri, e numerosi i voli charter in partenza oggi: tre diretti a Mikonos, due rispettivamente a Santorini, Rodi ed Ibiza, e poi collegamenti per Marsa Alam, Mersa Matruh, Palma de Mallorca e Kos.

TASK FORCE AEROPORTUALE – Per far fronte al gran afflusso di passeggeri ed assicurare il buon funzionamento di tutti i servizi aeroportuali, la società di gestione Aeroporti di Roma ha predisposto già da tempo una serie di iniziative che si protrarranno per l’intero periodo di maggior traffico. Tra gli altri, un potenziamento degli organici, l’incremento del numero dei varchi di sicurezza e la messa in campo di una task-force supplementare per garantire il funzionamento complessivo del sistema aeroportuale.

Francesco Licastro

Comments are closed.