L’appello dei commercialisti al ministro Gualtieri: rinviare l’applicazione degli ISA
6 Settembre 2019
Il tour di Jovanotti all’insegna dell’innovazione
9 Settembre 2019
Mostra tutto

Fermato a Napoli un manager russo accusato di spionaggio

 

Aleksandr Korshunov arrestato nel capoluogo campano su richiesta degli Usa

 NAPOLI – Potrebbe far scoppiare un caso diplomatico l’arresto compiuto a Napoli di un alto dirigente della Odk (società statale russa che produce motori), su richiesta degli Stati Uniti d’America dopo l’emissione di un’ordinanza di custodia cautelare internazionale.

Secondo il quotidiano Vedomosti, Aleksandr Korshunov è accusato di “spionaggio economico” per appropriazione illecita di documenti della General Electric e di informazioni protette da proprietà intellettuale che potrebbero essere utilizzate per il programma russo Pd-14 (lo sviluppo di un motore per i nuovi aerei civili Ms-21).

Alcune fonti avrebbero riferito che il presidente russo Vladimir Putin nel corso del forum economico orientale di Vladivostok avrebbe commentanto che l’iniziativa non renderà migliori le relazioni tra Russia e Usa.

Matteo Giacca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *