Mercato auto, ancora difficoltà
16 Gen 2008
Leucemia, scovate cellule killer
18 Gen 2008
Mostra tutto

Emergenza rifiuti, a Gragnano arriva l’Esercito

GRAGNANO. Dopo l’intervento effettuato in diversi centri della provincia, anche a Gragnano è arrivato l’Esercito per risolvere l’emergenza rifiuti. La novità ieri mattina, a seguito di una telefonata tra il sindaco Michele Serrapica e la Prefettura, che ha di fatto dato il via libera all’intervento dei militari che hanno avviato i primi sopralluoghi nelle strade.

GRAGNANO. Dopo l’intervento effettuato in diversi centri della provincia, anche a Gragnano è arrivato l’Esercito per risolvere l’emergenza rifiuti. La novità ieri mattina, a seguito di una telefonata tra il sindaco Michele Serrapica e la Prefettura, che ha di fatto dato il via libera all’intervento dei militari che hanno avviato i primi sopralluoghi nelle strade.

L’Esercito è giunto in città poco dopo le 13 ed è stata grande la curiosità mostrata dai cittadini. I militari nelle prossime ore dovrebbero avviare l’opera di bonifica di diverse strade periferiche di Gragnano e l’operazione andrà avanti anche nelle prossime ore. “Si tratta di una novità importante – afferma il sindaco Serrapica – che ci consentirà di alleviare ancora di più il disagio per i cittadini. Ad ogni modo resto fiducioso per la risoluzione del problema, se non altro per l’ormai prossimo via definitivo al progetto di ciclo integrato di rifiuti che prevede anche il potenziamento della raccolta differenziata”. L’amministrazione comunale, ufficializzato il no al consorzio Cosmarina, presenterà in settimana la nuova gara d’appalto per lo smaltimento dei rifiuti. E sarà di nuovo la ditta Igica di Caivano a gestirla. “Era impensabile affidarci a Cosmarina – continua Serrapica – se non altro per la decisione della presidenza del Consiglio che prevede lo scioglimento dei consorzi entro i prossimi due mesi. A quel punto, ci saremmo ritrovati con un ulteriore aggravio fiscale sulle casse del nostro ente a fronte di un servizio che non sarebbe mai potuto partire per ovvie ragioni”. Così sarà l’Igica a gestire anche la differenziata che sta per partire con una nuova campagna d’informazione per i cittadini. Intanto non si arresta la polemica dei cittadini. Ieri mattina al Comune il sindaco ha ricevuto i vertici delle associazioni cittadine impegnate sul fronte rifiuti, insieme a una delegazione di studenti. Si tratta del secondo incontro negli ultimi dieci giorni che è servito a fare il punto della situazione su una vicenda che comincia a segnare qualche risultato positivo. “Andiamo avanti con il confronto con le istituzioni – afferma Andrea Paolillo, presidente del comitato “Gragnano che vive” – perché siamo convinti che la “munnezza” non ha colore politico e che soltanto restando uniti e marciando verso la stessa direzione possiamo risolvere l’emergenza”. Intanto si è svolta senza particolari problemi domenica scorsa la processione in onore del santo patrono San Sebastiano. Il tradizionale rito era stato messo in forte dubbio proprio dalla presenza dei rifiuti. Ma gli scarichi straordinari avvenuti nell’ultimo week – end hanno consentito ai fedeli di assistere normalmente alla processione che ha attraversato alcune strade del centro cittadino.

FRANCESCO FUSCO

 

Comments are closed.