Crollo del Pil, -1% nel 2008
2 Marzo 2009
Borse, l’Europa falisce il rimbalzo
3 Marzo 2009
Mostra tutto

Donna violentata a Primavalle riconosce uno dei due romeni della Caffarella

Ora sembra probabile che almeno uno dei due accusati non fosse alla sua prima violenza. La donna di 41 anni, violentata la sera del 21 gennaio scorso in via Andersen, nel quartiere romano di Primavalle, ha infatti riconosciuto come uno dei suoi aggressori Karol Racz, il romeno detenuto, insieme ad un complice, per la violenza sessuale compiuta il giorno di San Valentino ai danni di una ragazzina di 14 anni nel parco della Caffarella.

Ora sembra probabile che almeno uno dei due accusati non fosse alla sua prima violenza. La donna di 41 anni, violentata la sera del 21 gennaio scorso in via Andersen, nel quartiere romano di Primavalle, ha infatti riconosciuto come uno dei suoi aggressori Karol Racz, il romeno detenuto, insieme ad un complice, per la violenza sessuale compiuta il giorno di San Valentino ai danni di una ragazzina di 14 anni nel parco della Caffarella.

INCIDENTE PROBATORIO – La ricognizione è avvenuta in gran segreto nei giorni scorsi è si è tenuta sotto forma di incidente probatorio, l’istituto del codice che consente ad un atto istruttorio di assumere il valore di prova in un eventuale processo. A disporre l’incidente probatorio, tenutosi in presenza del pm Nicola Maiorano, titolare degli accertamenti sull’episodio di via Andersen, era stato il gip. Per Racz la procura potrebbe ora chiedere l’emissione di un’ordinanza di custodia in carcere anche per lo stupro di Primavalle.

Comments are closed.