Sospetta manomissione, black out al Meyer
12 gennaio 2008
Mercato auto, ancora difficoltà
16 gennaio 2008
Mostra tutto

Branco aggredisce anziano

Un uomo di 60 anni e' stato malmenato e sfigurato al viso da un gruppo di minorenni, la notte di San Silvestro, a Civitavecchia, perche' aveva reagito ad una loro bravata. Uno dei componenti della banda, di 15 anni, e' stato denunciato per lesioni aggravate ed esplosione in luogo pubblico dai carabinieri della compagnia di Civitavecchia alla Procura minorile di Roma.

Un uomo di 60 anni e’ stato malmenato e sfigurato al viso da un gruppo di minorenni, la notte di San Silvestro, a Civitavecchia, perche’ aveva reagito ad una loro bravata. Uno dei componenti della banda, di 15 anni, e’ stato denunciato per lesioni aggravate ed esplosione in luogo pubblico dai carabinieri della compagnia di Civitavecchia alla Procura minorile di Roma.

“Mentre qualcuno mi prendeva a pugni, gli altri ridevano 3e mi insultavano. Lo facevano anche quando ero gia’ a terra con il viso completamente insanguinato e loro continuavano a colpirmi”, ha raccontato la vittima ai carabinieri. In base alla ricostruzione dei militari, che hanno reso noto l’episodio oggi, i ragazzi avevano bersagliato di petardi il furgone guidato dall’uomo facendo prendere fuoco ad alcune scatole di cartone che si trovavano nel cassone del mezzo. L’uomo si e’ fermato ed e’ sceso per rimproverare il branco che, per tutta risposta, gli ha tirato contro altri petardi, lo ha malmenato selvaggiamente ed e’ scappato. Sono state le urla dell’uomo a richiamare l’attenzione di alcuni abitanti del quartiere, che hanno messo in fuga gli aggressori e hanno soccorso la vittima. Il pensionato e’ stato trasportato all’ospedale San Paolo di Civitavecchia da dove, per la gravita’ delle lesioni subite al viso, e’ stato trasferito nell’ospedale San Filippo Neri a Roma. L’uomo a breve dovra’ subire altri interventi chirurgici per la ricostruzione delle ossa facciali. Attraverso il soprannome di uno dei bulli, pronunciato dagli amici durante l’aggressione, i militari sono risaliti al ragazzo, che abita a Civitavecchia, e che e’ stato fotografato e riconosciuto dall’aggredito. Le indagini proseguono per identificare tutta la banda. Gli investigatori hanno notato “comportamenti omertosi dimostrati dai minori durante gli interrogatori”.

Susy Miraglia

Comments are closed.