Allarme in Asia dopo le alluvioni, aumentano le vittime, a rischio donne e bambini
3 agosto 2007
Torna l’allarme racket a Castellammare
14 agosto 2007
Mostra tutto

Blitz antiabusivismo edilizio, due arresti a Gragnano

GRAGNANO. Allarme abusivismo edilizio sui Lattari, altri due arresti e un’altra costruzione sequestrata ieri mattina dai carabinieri di Gragnano. Sale così a 10 il numero di edifici abusivi posti sotto sequestro tra Gragnano e dintorni nell’ultima settimana: un dato eloquente, che conferma lo stato di allarme vissuto in questo territorio nonostante gli enormi sforzi profusi dalle istituzioni locali.

GRAGNANO. Allarme abusivismo edilizio sui Lattari, altri due arresti e un’altra costruzione sequestrata ieri mattina dai carabinieri di Gragnano. Sale così a 10 il numero di edifici abusivi posti sotto sequestro tra Gragnano e dintorni nell’ultima settimana: un dato eloquente, che conferma lo stato di allarme vissuto in questo territorio nonostante gli enormi sforzi profusi dalle istituzioni locali.

L’ultimo blitz dei militari ha interessato una zona periferica di Gragnano, dove i carabinieri della locale stazione agli ordini del maresciallo Sossio Giordano hanno arrestato per violazione di sigilli e abusivismo edilizio un 66enne, proprietario, custode e committente dei lavori e un 26enne operaio del luogo. Durante il controllo sul cantiere di un capannone agricolo già sottoposto a sequestro lo scorso 27 luglio, i carabinieri hanno sorpreso i due mentre erano intenti a completare un muro di tre metri e alto 1,95. I due sono stati arrestati e si trovano adesso ai domiciliari. Intanto proprio alla luce degli ultimi episodi il sindaco Michele Serrapica si è detto disposto a dar vita ad un nuovo progetto per combattere il fenomeno. Con l’ausilio delle forze dell’ordine così, nascerà una vera e propria task – force antiabusivismo che controllerà costantemente il territorio. “Ma per ottenere risultati importanti in questo campo – afferma Serrapica – bisogna che anche i cittadini ci diano una mano. Il nostro obiettivo è infatti quello di dare la certezza di un territorio sicuro anche dal punto di vista ambientale, ma è fondamentale la collaborazione della gente”. Anche nei prossimi giorni continuerà l’attività di controllo da parte delle forze dell’ordine che monitoreranno l’intero territorio stabiese e della penisola sorrentina per far fronte all’emergenza inerente l’abusivismo edilizio.

FRANCESCO FUSCO

Comments are closed.